Tema sulla satira

Appunto inviato da andreamattino97
/5

Tema svolto sulla libertà di satira di ieri e oggi, con riferimenti a Goldoni, Alfieri e Dario Fo (1 pagine formato doc)

TEMA SULLA SATIRA 

Il mondo della satira ieri e oggi.

Uno dei generi che ha sempre avuto successo nella letteratura e nel teatro è la satira, quando viene ben pensata e ha uno sfondo morale. Durante il corso degli anni il concetto di risata e di cosa faccia ridere si è evoluto.
La parola satira deriva dal latino e significa “piatto vario”, in quanto durante la rappresentazione di una satira si alternavano vari generi.
Con il passare del tempo, essa si è però evoluta, diventando solo e soltanto una critica comica.

Cos'è la satira, appunti

LIBERTA' DI SATIRA LIBERTA DI ESPRESSIONE

Molti autori si sono interrogati, nel corso del tempo, su che tipo di satira sia meglio concentrarsi. Le alternative possibili erano due, una era una commedia fatta solo per far ridere, la seconda era una commedia con uno sfondo morale su cui poter riflettere e far riflettere chi guardava e ascoltava. Carlo Goldoni, uno dei maggiori esponenti del teatro del 700, si pone questo quesito all’interno de “Il teatro comico”, riflettendo sul fatto che alcune sue opere, con il tempo, verranno dimenticate e non faranno più ridere, perché cambiano gli usi e i costumi delle persone che assistono. E’ a questo punto che si chiede “Sapete cosa piacerà sempre al teatro? La critica, basta che sia moderata, che prenda di mira l’universale”. Per riuscire a scrivere un’opera che sia apprezzata da qualsiasi popolo in qualsiasi periodo storico bisogna, secondo Goldoni, riuscire a svincolarsi dalla realtà del momento e criticare l’universale, cioè quei difetti che saranno sempre presenti nella natura umana. Conclude il pensiero dicendo che non è proprio la vera satira a restare sempre divertente, ma la semplice critica.

La satira latina da Lucilio a Giovenale: riassunto

TEMA DI LIBERTA' DI SATIRA LIBERTA' DI ESPRESSIONE

Anche Vittorio Alfieri, a quasi mezzo secolo di distanza da Goldoni, si pone lo stesso interrogativo nella “Vita”. Si chiede quale sia il genere più adatto a lui e, dopo una breve riflessione, si accorge che l’unico che lo asseconda meglio è la satira, ma non ne è soddisfatto perché il “fallace genere, il di cui buon esito, spesso momentaneo, è posto e radicato assai più nella malignità e invidia naturale degli uomini” che nella bravura di chi scrive. La paura di Alfieri è che di scrivere un genere inferiore agli altri e di avere successo solo perché sia intrinseco nella natura umana il desiderio di critica e non perché sia lui effettivamente bravo a scrivere.

La satira: riassunto

ESEMPI DI SATIRA MODERNA

Arrivando agli ultimi anni, anche comici dell’epoca si sono domandati cosa faccia davvero ridere e cosa farà sempre ridere. Dario Fo, in un’intervista a “Satyricon”, afferma che il genere che fa spesso ridere è lo sfottò, ma che solo se vi è dietro una riflessione morale esso farà sempre ridere. Perché se si prende di mira ad esempio un politico, la satira che si crea genererà ilarità solo e soltanto in chi conosce quel politico. A distanza di cinquanta anni, quelle battute diventeranno obsolete.

Temi svoltiGuida al tema sull'adolescenzaGuida al tema sull'immigrazioneGuida al tema sull'amiciziaGuida al tema sul femminicidioGuida al tema sul NataleGuida al tema sui social network e i giovaniGuida al tema sui giovani e la crisi economicaGuida al tema sul rapporto tra i giovani e la musicaGuida al tema sulla comunicazione ieri e oggiGuida al tema sulla famigliaGuida al tema sull'amore e l'innamoramentoGuida al tema sull'alimentazioneGuida al tema sullo sport e sui suoi valoriGuida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumoGuida al tema sulla ricerca della felicitàGuida al tema sul bullismo e sul cyberbullismoGuida al tema sulla globalizzazioneGuida al tema sul razzismoGuida al tema sulla fame nel mondoGuida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeuticoGuida al tema sulla libertà di pensieroGuida al tema sulla mafia