Federico II di Svevia: tema

Appunto inviato da mik194
/5

Tema storico su Federico II di Svevia: curiocistà, idee, contesto storico e culturale in cui è vissuto (2 pagine formato doc)

FEDERICO II DI SVEVIA: TEMA

Tema storico.

Traccia: parla dell’imperatore Federico II di Svevia fermandoti in particolar modo sulle sue idee dagli aspetti moderni facendo anche rifermento al contesto storico e culturale in cui è vissuto.
Federico II di Svevia, figlio di Enrico VI e di Costanza D’Altavilla, nacque a Iesi il 26 Dicembre 1194, quindi è vissuto durante il periodo delle Crociate verso la Terrasanta. Il contesto storico è, appunto, caratterizzato da queste crociale alle quali lo stesso Federico prenderà parte.
Con la morte dei suoi genitori, Federico fu affidato a papa Innocenzo III; il papa infatti fu nominato da Costanza D’Altavilla ‘tutore del figlio e reggente della Sicilia’.
Federico, a soli quattro anni, divenne  re di Sicilia.
Successivamente, l’imperatore fu affidato a papa Onofrio III, al quale Federico promise di intraprendere una crociata contro gli infedeli; una promessa non  mantenuta soprattutto perché Federico era favorevole ad una convivenza religiosa.

Federico II di Svevia, lo "stupor mundi": riassunto

FEDERICO II DI SVEVIA: SESTA CROCIATA

Il nuovo papa, Gregorio IX, scomunicò Federico e lo fece partire per la Terrasanta per fargli intraprendere la VI Crociata, nella quale, però, egli usò una nuova arma: la diplomazia.

L’imperatore, infatti, sottoscrisse una pace con il sultano d’Egitto il quale non doveva più ostacolare i pellegrinaggi cristiani. In questa crociata, Federico II acquisì il titolo di Re di Gerusalemme, poiché sposò Isabella di Brienne, figlia di Giovanni di Brienne che possedeva questo titolo prima della sua morte.
Tutto questo non piacque al pontefice che decise di fronteggiare Federico II, il quale, però, sconfisse l’esercito di Gregorio IX e gli obbligò di ritirare la scomunica.

Riassunto su Federico II di Svevia, lo stupor mundi

CURIOSITA' SU FEDERICO II DI SVEVIA

Uno dei vari titoli di Federico era Puer Apuglia (figlio della Puglia). L’imperatore fece, difatti, erigere il primo palazzo imperiale a Foggia. Tutt’oggi la regione risente della cultura federiciana. Federico fu un abile costruttore e realizzatore di vari edifici: ad Andria (paese natale del suo secondogenito Corrado) fece realizzare la ‘Porta di San Andrea’ detta anche ‘Arco di Federico II’, e, a pochi kilometri da questa città, fece costruire il Castel del Monte noto per la sua posizione geograficamente strategica e per la sua forma ottagonale. In Puglia, Federico trascorse i suoi ultimi ani di vita nei quali si dedicò esclusivamente alla caccia.
Il successore di Gregorio IX fu Innocenzo III. Questo pontefice, nel 1245, scomunicò Federico che morì dopo cinque anni dalla scomunica e quindi nel 1250; probabilmente egli morì avvelenato ma le cause della morte sono tutt’ora da ritenersi incerte.
Federico II visse in un periodo culturale fortemente caratterizzato dalla presenza della poesia Lirica. Egli stesso fece erigere in Sicilia la Scuola Siciliana e nel 1224, a Napoli, fece realizzare la prima Università che ancor’oggi conserva il suo nome.
Federico fu definito anche un poeta e un filosofo. Egli scrisse un trattato dal valore generale e scientifico intitolato ‘De Arte Venandi Cum Avibus’ che contiene la teoria delle arti falconiere.