Cos'è la Costituzione Italiana: riassunto breve

Appunto inviato da desiderioliliana
/5

Cos'è la Costituzione Italiana: riassunto breve della sua storia e sulle caratteristiche principali (2 pagine formato doc)

COS'E' LA COSTITUZIONE ITALIANA: RIASSUNTO BREVE

La Costituzione.

Storia e valori; diritti e doveri; principi e libertà; organi e poteri.
Non è certamente facile evocare in poche parole i contenuti della Costituzione della Repubblica italiana.
Eppure, la nostra Costituzione può essere rappresentata come la pietra miliare della storia recente del nostro Paese, in quanto ha costituito l’atto fondamentale della Repubblica e ne ha accompagnato negli anni l’evoluzione e la trasformazione.
Nata  nel periodo apertosi in Italia con la fine della Seconda guerra mondiale e della lotta di liberazione, la Costituzione è la carta fondamentale della nostra Repubblica.
Essa afferma una visione dei rapporti con i cittadini ed esprime un’organizzazione dello Stato che riprende, in una forma adeguata alla realtà italiana, istituzioni nella storia moderna dell’Europa.

La Costituzione Italiana: riassunto

LA COSTITUZIONE ITALIANA: RIASSUNTO BREVE

Il termine “costituzione” rimanda a concetti molto diversi tra loro, a seconda del contesto nel quale viene impiegato e delle finalità di chi ne fa uso.
In una prima accezione, che potremmo definire descrittiva, la parola “costituzione” rimanda a quell’insieme di elementi che rappresentano il tratto essenziale di un gruppo sociale organizzato, e quindi di una organizzazione politica in particolare.
In una seconda accezione il termine rimanda a un documento politico, adottato in un certo periodo della storia e posto a fondamento di una determinata organizzazione politica.
In una terza accezione il termine “costituzione” è utilizzato in senso giuridico rimandato a un documento normativo sovraordinato a tutte le altre fonti di produzione del diritto: è insomma la regola giuridica fondamentale.
Una costituzione vive nell’interpretazione che le viene data e che non si cristallizza in modo definitivo, ma si evolve al pari della tecnica, del progresso scientifico e della società nel suo complesso.

Cos'è la Costituzione Italiana: riassunto

LA STORIA DELLA COSTITUZIONE ITALIANA

La Costituzione è in particolare una fonte del diritto; ma naturalmente è anche un documento politico di straordinaria importanza: nel linguaggio corrente si vuole dire che essa rappresenta il patto di convivenza civile sul quale si regge l’intera comunità nazionale.
Potremo definirla come oggetto indispensabile che regola la nostra vita, intesa soprattutto come relazione tra individui; non a caso Seneca affermava che “l’uomo è un animale sociale: le persone non sono fatte per vivere da sole”.
D’altra parte, ricorrendo ad una metafora, possiamo dire che la Costituzione contiene le regole del gioco: del gioco politico, delineando la cornice entro cui gli attori della scena politica possono legittimamente operare per indirizzare l’ordinamento verso un fine piuttosto che un altro; ma anche le regole dei rapporti tra individuo e pubblici poteri, fissando le garanzie ai diritti fondamentali e i limiti che l’azione dei secondi non può mai travalicare.
Inoltre, le regole del gioco devono essere decise da tutti i partecipanti e non possono essere modificate se non rispettando le procedure che le regole stesse hanno fissato.

La storia della Costituzione Italiana: riassunto

CARATTERISTICHE DELLA COSTITUZIONE ITALIANA

La Costituzione italiana è difficile da demolire, poiché non è stata scritta sulla sabbia: i suoi principi fondamentali sono incisi sulla “roccia di un patto giurato fra uomini liberi che volontari si adunarono per dignità, non per odio, decisi a riscattare la vergogna ed il terrore del mondo contro
l’abiezione delle leggi razziali” affermò Calamandrei, uno dei padri fondatori del nostro testo costituzionale.
I Costituenti assunsero l’uguaglianza e l’università dei diritti dell’uomo come fondamento dell’Ordinamento.

.