Centrale nucleare in Italia

Appunto inviato da crikor16
/5

saggio breve sulla possibile decisione di costruire nuovamente nel nostro paese delle centrali nucleari, con considerazioni personali e riferimenti storici (1 pagine formato doc)

CENTRALE NUCLEARE IN ITALIA

Saggio breve sul nucleare
Argomento: Centrali nucleari in Italia
Titolo: Nucleare, qual è la verità?
Destinazione editoriale: giornale scolastico.
Vantaggi economici, scorie radioattive, impatto sulla salute e sull’ambiente ed in fine l’aumento della manodopera: qual è la verità sulle centrali nucleari?
Ultimamente in Italia si sta discutendo molto sulla proposta del governo di far tornare, dopo 22 anni dal referendum del 1987, centrali nucleari sul territorio italiano.

La popolazione è ancora molto incerta sui vantaggi e gli svantaggi dell’energia nucleare e anche i media non si pronunciano in maniera chiara e approfondita sull’argomento.

Saggio breve sull'energia nucleare


CENTRALE NUCLERA IN ITALIA DOVE

Secondo il giornalista Filippo Caleri il nucleare in Italia gia esiste, ovviamente ancora non sono presenti sul territorio centrali e reattori nucleari, ma non mancano le aziende con competenze di alto livello per poterle realizzare.

Il governo si è preso l’impegno per avviare quattro impianti entro il 2020 e grazie alla legge 99 il governo ha tutti i poteri per decidere sul territorio in cui tali centrali andrebbero costruite. In questo modo si mettono fuori gioco le regioni escludendole dalle scelte dei siti dove costruire le centrali nucleari e gli impianti per lo stoccaggio di rifiuti.
È molto importante sapere che questa norma è incostituzionale, infatti la costruzione prevede che le regioni abbiano potere decisionale nelle scelte che riguardano la produzione di energie sul proprio terreno.

L'energia nucleare pro e contro: saggio breve


CENTRALE ELETTRONUCLEARE IN ITALIA

Se la proposta del governo andrà a buon fine secondo il parere di molti per il 2020 ci sarà un appuntamento con il business vantaggioso per l’intero sistema italiano. Infatti ci sono oltre 150 imprese che costruiscono parti di altissimo contenuto tecnologico per i reattori nucleari di terza generazione e avanzata, inoltre sono già oltre 3500 i dipendenti che presentano curriculum professionali specializzati in nucleare. Un aspetto negativo però sta nei prezzi, infatti una sola centrale nucleare, se tutto va bene, può costare 5 miliardi di euro, ed in Italia ne vogliono costruire 4, quindi ciò significa che l’Enel aumenterà le tariffe delle bollette per riuscire a coprire le spese.

Saggio breve sul nucleare


CENTRALE NUCLEARE IN ITALIA: PRO E CONTRO

Un altro problema riguardante le centrali nucleari è la sicurezza per la salute, infatti bisogna sapere che in caso d’incidente nucleare la contaminazione può avvenire per aree molto distanti dal sito nucleare, anche per centinaia di chilometri, e non esistono tutt’oggi “farmaci” che ci possano proteggere dalle sostanze rilasciate dall’energia nucleare, come il radom che nuoce i polmoni oppure l’antimonio dannoso per le ossa e per il fegato. Per risolvere le divergenze ed i vari problemi sull’energia nucleare una soluzione sarebbe l’investimento nelle energie rinnovabili le quali nel corso degli anni abbasserebbero l’emissione di CO2 ed il governo potrebbe adottare alcune misure chiave per concretizzare questa vantaggiosa soluzione, come ad esempio fornire incentivi stabili e definire obiettivi regionali per lo sviluppo delle riduzioni delle emissioni di CO2 del 40% entro il 2020.