Città e periferie: saggio breve

Appunto inviato da markely
/5

Saggio breve ambito socio-economico sulla città e periferia: struttura della città e rapporto con il territorio (3 pagine formato doc)

CITTA' E PERIFERIE: SAGGIO BREVE

Saggio breve ambito socio economico.

Città e periferia: paradigmi della vita associata, fattori di promozione della identità personale e collettiva.
“Struttura della città e rapporto col territorio”. Per distinguere una città da un borgo piuttosto che da un villaggio è necessario prendere in considerazione le sue funzioni, cioè andare ad individuare quali sono le attività prevalenti degli abitanti che ne fanno parte.
Nei villaggi infatti le persone svolgono per lo più attività legate alle risorse del territorio locale, ovvero allevamento, agricoltura, pesca ecc.. gli abitanti della città invece si dedicano a  opere collegate all’industria e al commercio.
Possiamo dire che la città ha una funzione residenziale in quanto  è un agglomerato di abitazioni per gli uomini, ma, con le sue industrie e attività commerciali svolge una funzione economica.

Città e periferia: tema

SVOLGIMENTO SAGGIO BREVE CITTA' E PERIFERIE

Alcune inoltre, trovandosi in esse i centri del potere locale e nazionale e tutti quesi servizi necessari alla vita quotidiana quali scuola, polizia e ospedali, ricoprono un compito politico-amministrativo.
L’origine delle città dipende da alcuni principali fattori quali gli elementi naturali che possono o meno favorire la crescita e lo sviluppo di un centro urbano, le condizioni favorevoli a scambi e comunicazioni con atre città e la possibilità di difesa; si ricorda infatti nel Medioevo quando erano, ad esempio, frequenti le incursioni da parte dei pirati lungo le coste o le guerre tra i signori feudali; questi elementi determinarono il sorgere di villaggi e città sulle cime delle colline, sulle quali gli abitanti avrebbero potuto difendersi in modo migliore, in quanto essendo dislocati sulle alture favoriva la difesa in quanto le pianure erano piuttosto paludose e malsane.

È bene però dire che per quanto riguarda lo sviluppo delle città, questo è stato prodotto dalla capacità dell’ambiente circostante di fornire informazione, moltiplicandola e facendola circolare, formazione, con strutture grazie alle quali gli abitanti accedono contemporaneamente all’informazione, e progresso, prodotto degli scambi commerciali tra imprese varie e dalle innovazioni tecniche e culturali.

Tema sul rammendo delle periferie di Renzo Piano

LE PERIFERIE DELLE GRANDI CITTA'

La struttura di una città è collegata alle sue funzioni: il centro-città è il luogo più frequentato verso il quale convergono i flussi di persone, capitali e mezzi, a Londra ad esempio il centro degli affari è la cosiddetta City. Molto spesso il scentro città coincide con  il centro storico, ovvero la parte più antica della città. Il centro è distinguibile grazie al fatto che attorno ad esso vi è un’elevata concentrazione di popolazione attiva, un’elevata densità di beni immobili e dallo sviluppo degli edifici in altezza; attorno al centro-città infatti vi sono solamente i grattaceli degli uffici che dirigono il settore secondario e terziario  e le imprese, dato l’elevato costo del terreno del centro.
La parte esterna della città che circonda il centro-città è la periferia; questa è molto estesa e in essa si possono trovare zone industriali, quartieri residenziali e quartieri destinati a uffici e aree per il commercio.
Nella periferia vi è un mutamento delle abitazioni in quanto queste sono costituite  prevalentemente da grandi condomini e semplici palazzine, raramente da villette unifamiliari.

Città e periferie: tema svolto