Giosuè Carducci

Appunto inviato da babyvale93
/5

Tema svolto riguardante vita ed opere del poeta italiano Carducci (2 pagine formato doc)

TEMA
Giosuè Carducci: vita e opere
Giosuè Carducci (Valdicastello 1835-1907) si distinse per il temperamento decisamente forte e fiero, Carducci fece tuonare la sua voce nelle vicende politiche e culturali italiane a cui partecipò con irriducibile impeto.
Nel 1906 gli fu assegnato il premio Nobel per la letteratura. L’animo e la poetica del Carducci non devono apparire però cos’ univoci e rigidi: in lui convivono due tendenze, quelle virile e patriottica, che si irrigidisce su posizioni spesso assolutistiche e quella malinconica, che rivela sentimenti teneri e semplici, nella quale ritroviamo il miglior Carducci.


La prima raccolta di liriche è “Juvenilia”, che rispecchia in modo molto evidente le esperienze fatte con gli “Amici pedanti”, presentando numerosi accenni polemici e spunti ironici contro alcuni letterati che egli riteneva sorpassati e fuori dal mondo.
Lo stile deriva invece dallo studio dei poeti antichi e moderni, tra i quali Alfieri, Monti, Foscolo e Leopardi. Negli anni successivi,  Carducci seppe allargare le sue vedute culturali, affiancando al fascino incontenibile per i classici l’interesse per i maggiori esponenti della cultura romantica.
Egli apprezzò non poco il messaggio della poesia romantica, ma acquisì anche l’ideologia fortemente democratica sprigionatasi dalla rivoluzione francese.