Robinson Crusoe: analisi

Appunto inviato da aleromanista91
/5

"La partenza di Robinson": analisi del brano tratto da Robinson Crusoe scritto da Daniel Defoe (1 pagine formato doc)

ROBINSON CRUSOE ANALISI

Robinson Crusoe. Il brano “La partenza di Robinson”, tratto dal celebre romanzo “Robinson Crusoe” dello scrittore inglese Daniel Defoe, narra la partenza del protagonista Robinson.

Il personaggio parla in prima persona, l’autore compie questa scelta per fare entrare meglio il lettore nella vicenda, e racconta della sua persona, della sua famiglia e della sua condizione sociale. I suoi genitori avevano sempre pensato per lui, sin da piccolo, una carriera come legale della sua città di York, ma la sua grande passione era quella di viaggiare per il mondo.
I genitori e specialmente il padre cercavano spesso con discorsi a convincere Robinson di lasciare stare l’idea di viaggiare e di incominciare a intraprendere il lavoro scelto per lui.
Un giorno il padre lo convoca nel sua stanza e gli fa un discorso sulla classe borghese e dei privilegi che gode ad non essere soggetta alla schiavitù dell’orgoglio dei nobili e che non è esposta ai soprusi che vengono commessi verso i poveri e i miserabili. Ma neanche questo discorso convinse del tutto Robinson che qualche giorno dopo partì di nascosto da che qualche giorno dopo partì di nascosto da York per partire insieme ad un suo amico. 

Robinson Crusoe: analisi e commento

ROBINSON CRUSOE ANALISI DEL TESTO

Questo brano dimostra le difficili comprensioni tra figli e genitori che anche a quel tempo esistevano. L’opera fa parte del romanzo borghese cioè quel tipo di romanzo che apriva la letteratura anche verso i borghesi e non solo verso i nobili cm faceva per esempio il romanzo cavalleresco di Tristano e Isotta che era destinato ad un pubblico nobile. Questo libro invece e destinato ad una parte più ampia della società. Robinson Crusoe presenta, sotto forma di memoria autobiografica le esperienze di un personaggio che, rifiuta la condizione media di vita che l’ambiente sociale può offrirgli per scoprire nuovi orizzonti.

Robinson Crusoe: riassunto breve per capitoli

ROBINSON CRUSOE ANALISI TESTUALE

Il protagonista ha perciò in sé requisiti indispensabili per divenire uno dei grandi miti ed eroi dell’epoca mondiale: è un uomo comune, in cui c si può identificare e la sua vicenda intrisa di momenti difficili esalta il personaggio che è sempre capace di ingegnarsi e riesce sempre a superare i momenti difficili.
Per quanto riguardo la forma di diario può ricordare vagamente il romanzo “La coscienza di Zeno” scritto da Italo Svevo molti anni dopo. Robinson incappa in un naufragio dove sarà l’unico a salvarsi di tutto l’equipaggio e rimarrà solo su un isola deserta per molto tempo. Sentendosi solo sente il bisogno e la necessità di scrivere un diario e un autobiografia su cui scrivere le proprie emozioni e le proprie esperienze sull’isola per cercare di ingannare la solitudine che regna su un’isola deserta.