La violenza negli stadi

Appunto inviato da aleromanista91
/5

Tema sulla violenza negli stadi con ricerca di soluzioni per risolvere questo problema (1 pagine formato doc)

Purtroppo, a causa della morte dell’ispettore capo della polizia Filippo Raciti, è ritornato di attualità il problema della violenza nello sport ma specialmente la violenza negli stadi di calcio italiani.
La morte del poliziotto è avvenuta sabato scorso, al termine della partita disputata dal Catania contro il Palermo allo stadio “Massimino” di Catania, durante gli scontri tra le due tifoserie siciliane. Le immagini degli scontri che hanno fatto il giro del mondo, hanno shoccato tutta la penisola e giustamente si è deciso di bloccare tutti i campionati di calcio. Naturalmente noi tutti siamo contro la violenza negli stadi e bisogna trovare delle soluzioni utili a fermare questo brutto fenomeno perchè è giusto che un tifoso possa andare allo stadio a tifare la propria squadra senza aver paura che ci siano degli scontri.
Molti hanno pensato a seguire il modello inglese . Fino a qualche anno fa in Inghilterra avevano il grosso problema dei violenti ultras inglesi: gli hooligans.Ma tutto questo fenomeno che era addirittura più grave del nostro è stato superato, infatti grazie a delle leggi e delle normative molto rigide ora in Inghilterra si può andare allo stadio senza lo fobia che c siano degli scontri. Posti nominali e a sedere in tutti i settori, via le barriere dagli stadi, rigorosamente di proprietà delle società, all’insegna della responsabilizzazione dei club. Ad ogni club è stato infatti assegnato il compito di garantire la sicurezza all’interno degli impianti, sia attraverso efficientissimi sistemi di telecamere a circuito chiuso che mediante l’ausilio di vere e proprie squadre di steward a stretta collaborazione con le forze di polizia. Inoltre le conseguenze per chi compie questi atti ingiustificati e sbagliati sono molto più rigide e più severe che nel nostro Paese. Le sanzioni per chi trasgredisce