La globalizzazione

Appunto inviato da guapysa
/5

Saggio Breve di italiano "Dentro la globalizzazione, le conseguenze sulle persone" (2 pagine formato doc)

Sin dal 1492, con la scoperta dell'America, si può notare come, con conseguenze negative, il fenomeno della globalizzazione abbia tentato di emergere.
In quell'anno, infatti, i coloni europei hanno invaso le popolazioni d'america, provocandone la decimazione a causa dell'introduzione di innovazioni europee quali polvere da sparo e malattie a loro sconosciute.

Un'altra situazione simile, ma più vicina alla nostra epoca, riguarda i Romani, i quali costringevano gli abitanti delle aree in cui si stanziavano ad avere un rapporto commerciale con loro.

La nascita della globalizzazione è dovuta, però, al crollo del muro di Berlino, avvenuto nel 1989, che ha causato importanti cambiamenti nel mondo tra i quali questo fenomeno di espansione e anche un aumento della demografia in vari stati.

Questo avvenimento che riguarda il mondo intero è quindi sorto per un'espansione culturale, sociale, ed economica, volta anche a migliorare le condizioni dei paesi meno avanzati e in via di sviluppo.

Definire la globalizzazione risulta comunque abbastanza difficile, a causa dei vari (punti di vista) aspetti sia negativi sia positivi che la riguardano.

Il significato generale la definisce come un'interconnessione tra i diversi stati in ambito economico, finanziario, politico e sociale. L'azione principale viene svolta dalle multinazionali che operano nei diversi stati.

Le conseguenze di questa situazione mondiale sono sia positive sia negative.

"La globalizzazione ha arricchito il mondo dal punto di vista scientifico e culturale, così come ha recato benefici economici a molti popoli" afferma A.
Sen in "Globalizzazione e libertà" del 2002.

Il trasferimento delle multinazionali nei paesi meno avanzati, a causa di una maggiore presenza di materie prime inutilizzabili, ha infatti fatto uscire dall'ignoranza parecchie popolazioni grazie anche alla diffusione di Internet, portando inoltre la popolazione globale ad un elevato grado di integrazione. Gli effetti positivi sono inoltre un arricchimento delle aree nelle quali si stanziano le multinazionali, grazie al trasferimento delle nuove tecnologie, e il lavoro offerto agli abitanti di queste zone (che vengono quindi pagati.)