Sfruttamento minorile: saggio breve

Appunto inviato da kikka34ever
/5

Esempio di saggio breve socio-economico che verte sullo sfruttamento minorile in Italia e nel resto del mondo. Titolo saggio breve: L'infanzia tra sfruttamento, abbandono e tutela: uno sguardo al passato e al presente (2 pagine formato pdf)

SFRUTTAMENTO MINORILE: SAGGIO BREVE

Ambito socio-economico.

Titolo saggio breve sullo sfruttamento minorile: L’infanzia tra sfruttamento, abbandono e tutela: uno sguardo al passato e al presente.
L’infanzia: età su cui si dovrebbe riflettere
L’infanzia al giorno d’oggi viene ritenuta una fase dell’esistenza in cui non devono essere sottovalutati aspetti che a lungo andare potrebbero provocare gravi scompensi a livello psicologico rilevabili nella successiva età adulta tramite nevrosi. I temi più discussi e presi in considerazione riguardano lo sfruttamento minorile, l’abbandono e la tutela, i quali sono stati trattati anche in passato da diversi studiosi della materia.
La legge italiana, inoltre indica all’interno della Costituzione il comportamento da tenere al riguardo con l’articolo 37 che stabilisce che i bambini devono essere privilegiati, mediante le seguenti parole: “La Repubblica tutela il lavoro minorile con speciali norme e garantisce ad essi, a parità di lavoro, il diritto alla parità di retribuzione”. Si deve dunque prendere in considerazione che all’interno della società anche i minori debbano essere rispettati e non sfruttati perché ritenuti non ancora in grado di prendere delle decisioni autonomamente.

Saggio breve sullo sfruttamento del lavoro minorile

SAGGIO BREVE L'INFANZIA TRA SFRUTTAMENTO ABBANDONO E TUTELA, UNO SGUARDO AL PASSATO E AL PRESENTE

A tal proposito A. Rossi nel 1893 trattò l’argomento in “La Tribuna”, dove mostra la situazione in cui sono costretti a vivere i carusi, ovvero i ragazzi che hanno età compresa tra gli otto e i quindici/diciotto anni. Essi hanno il compito di trasportare i minerali di zolfo staccati dalle gallerie dai picconieri, cioè coloro che pagano un’anticipazione di 100-150 lire ai genitori dei giovani lavoratori. Si tratta perciò di un vero e proprio scambio tra la loro libertà ed un compenso in denaro, che sarebbe durato fino al lomento in cui non lo si fosse completamente restituito. Ciò avvenne nel periodo in cui l’autore scrisse il documento e dunque non dovrebbe avere a che fare con la situazione attuale italiana.

Breve tema sullo sfruttamento minorile

SFRUTTAMENTO MINORILE: SAGGIO BREVE SVOLTO

Un argomento simile venne trattato da E. Affinati in un articolo con il titolo di “Città dei Ragazzi, lo spettro della chiusura” del “Corriere della Sera”, in cui si afferma che i bambini non dovrebbero assolutamente essere adoperati in termini bellici come accadde nel secondo dopoguerra con gli sciuscià in Italia e attualmente con minori provenienti da Paesi tra cui l’Afghanistan, la Romania, l’Etiopia, la Nigeria, l’Albania, il Marocco e la Moldavia. Questi ultimi nonostante il duro lavoro che sono obbligati a compiere hanno il desiderio di far parte della società in cui vivono, sperando per un futuro migliore dell’attuale presente.

Sfruttamento minorile ieri e oggi nel mondo: tesina