Ebook: articolo di giornale

Appunto inviato da pinkprincessgraphic
/5

Esempio di articolo di giornale sull'ebook: pro e contro (1 pagine formato doc)

EBOOK: ARTICOLO DI GIORNALE

Tipologia B - Articolo di giornaleE-book, la letteratura nel terzo millennio. Ebook: libro del futuro o minaccia per il futuro del libro? Una diatriba moderna. Ti siedi in poltrona.

Sono le 21.30. Chiavi, occhiali, borsa, “oddio com’è tardi!”, esci; caffè, macchina, traffico, “No grazie, il vetro è pulito”. Giri e vai, e prendi e torni, e non ti fermi mai. Ora finalmente resti: seduto lì, su quella poltrona rosso stanco.
Vivi nell’era della digitalizzazione: prendi il tuo e-book.
Centosessant’anni prima, un uomo come te: un tale Alessandro Manzoni – senza macchina e traffico, s’intende. Sedeva il poltrona: e leggeva il suo romanzo. A breve ne avrebbe consentito la pubblicazione in edizione definitiva: doveva ricontrollarlo. Prendeva appunti, cancellava, sfogliava e sceglieva. “Bene, dove avevo messo il segnalibro? Pagina 560, perfetto, qui bisognava rivedere alcuni passi”.

Tema sugli ebook

EBOOK PRO E CONTRO

Tu, uomo moderno, stai leggendo il tuo e-book. Mi avvicino, ti osservo: non puoi sfogliare. Click, pagina successiva. Il tuo segnalibro è virtuale. Non ti è permesso sottolineare. “Si che lo è!” – ti indigni. Altro click, strumento evidenzia, scegli il colore: giallo – “Sa, dà meno fastidio alla vista”. Sembri soddisfatto della tua scelta: e guardi me, giudice, con occhi che traboccano orgoglio. Il vigore della tua voce prende i toni dell’invettiva. “Io sono un ecologista, signora mia! Riduco drasticamente la stampa su carta. Ha una vaga idea di quanti alberi vengano risparmiati in questo modo?! Posso avere un’intera biblioteca in un dispositivo come questo, portare con me una quantità sterminata di libri che non sarebbero altrimenti trasportabili. Anche il professor De Mauro – Saggio uomo, lui! – sostiene la veridicità delle mie affermazioni: non vorrà mica giudicare superflui i pareri di un tale erudito!”
No, non lo farò. Ti rimetti a leggere, distogli lo sguardo. Io invece ti guardo. Perplessa. E rifletto: non era De Mauro stesso, assieme ad Umberto Eco, a sottolineare l’esigenza di una lettura su pagina stampata, il bisogno della fissità della carta? Si, proprio loro.

Tema: digitale o cartaceo?

LIBRI CARTACEI O DIGITALI

Ecologista, hai detto: ebbene, i tuoi “fratelli” odiano l’eccessivo consumo di energia. E indubbiamente, il supporto che stai osannando come “libro del futuro” mina alla base la tua stessa concezione di eco-friendly.
Ti osservo, leggi ancora. Un sorrisino fiero ricopre il tuo viso, uno beffardo il mio. Pensi di aver sostenuto degnamente le tue tesi: solo vapore; ti lascio vincere. Ti sento superbo, insisti, persisti. In me, un fiume di pensieri in fuga. Rabbia, indignazione: sostituire la millenaria carta con un così precario strumento di lettura?