L'avarizia

Appunto inviato da revenga06
/5

Tema sull'avarizia (1 pagine formato doc)

Al giorno d’oggi i problemi presenti nella società sono tra i più vari.
Tra i più gravi vi è sicuramente l’avarizia. Per avarizia si intende un attaccamento morboso al denaro, una scarsa generosità e qualche volta un’ imposizione di se stessi e del proprio potere determinato dalle tante ricchezze. L’avarizia è considerabile un difetto o forse quasi una malattia, chi ne è affetto mette il denaro prima di qualunque altra cosa. Prima degli affetti, della famiglia, dell’amore e cosa forse più grave prima di se stessi. L’avaro perde ogni valore, ogni principio, perde la coscienza di se.
La scala delle sue priorità viene ad essere sovvertita in maniera irreparabile. L’avaro non si rende conto di sbagliare, non si rende conto dell’importanza di ciò che lo circonda, desidera semplicemente accumulare denaro che poi non lo porta a nulla.


Questo grande desiderio è in verità un’ossessione che lo allontana dal mondo. L’avaro viene ad essere giudicato come un ladro, una bestia, uno strozzino, un uomo privo di sentimenti, lo zimbello di tutti che non rendendosi conto della sua condizione persiste fino a commettere atti assurdi, fino ad essere il protagonista di racconti paradossali. La società di oggi è purtroppo soggetta all’avarizia più che mai. Tutti infatti hanno un continuo bisogno, una continua necessità, una continua ossessione, di possedere molto denaro per potersi permettere lussi superflui, vite fin troppo agiate, case forse troppo grandi e mezzi di comunicazione tra i più vari.


Tutto questo non fa altro che allontanare la gente, crea un mondo a parte, un mondo in cui nessuno guarda in faccia nessuno, in cui tutti vogliono fare successo a discapito di chiunque desideri avere ciò che loro desiderano.