Tema su Beatrice nel Paradiso di Dante

Appunto inviato da dorona
/5

Il significato allegorico di Beatrice nel Paradiso della Divina commedia di Dante Alighieri (1 pagine formato doc)

BEATRICE NEL PARADISO

Tema su Beatrice nel Paradiso di DanteBeatrice nel Paradiso rappresenta allegoricamente la fede e ne è il simbolo.

La vediamo pertanto spesso attenta a chiarire problemi filosofici e teologici ed allora la sua grazia sminuisce ma in genere ella è nel paradiso la donna gentile che trepida per il destino del suo innamorato.
Da un suo gesto affettuoso, da un sorriso verso il poeta vediamo che il suo atteggiamento è quello della giovane della Vita Nova e del Canzoniere. Ella è ormai per Dante Alighieri un modello di perfezione,un ideale di vita.
Il poeta ha provato in gioventù per la donna un amore ancora pervaso, anche se minimamente, di sensualità, poi con il passare del tempo l’ha spiritualizzata e ora la ritrova nei cieli dopo la morte. Ormai per il poeta Beatrice ha perduto ogni particolare della sua essenza terrena, agli occhi nostri ella conserva il suo sorriso radioso che per Dante serve ad indicare lo splendore dei cieli, per noi resta il sorriso di una donna innamorata.

La figura di Beatrice: appunti di letteratura

SIGNIFICATO ALLEGORICO DI BEATRICE NELLA DIVINA COMMEDIA

È stata trasformata in un simbolo ma si ha l’impressione che nel cuore del poeta sia sempre vivo il ricordo di un dolce e patetico amore.
Ormai la critica ha definitivamente chiuso la questione della realtà storica di Beatrice, ma tiene ancora aperta la discussione sul significato di Beatrice come personaggio della Divina Commedia.
Beatrice per Dante fu un ideale sublime di umana perfezione e nella Commedia viene a simboleggiare la fede o la teologia o la grazie o la chiesa che con gli insegnamenti della verità rivelata deve guidare gli uomini alla salvezza eterna.
Nel paradiso è proprio con l’affissarsi dello sguardo del poeta sul volto e negli occhi di Beatrice che egli riesce ad avere una visione più completa della contemplazione celeste.

Paradiso Dante canto 1: spiegazione

CHI ERA BEATRICE PER DANTE

In un alcuni punti il poeta si accorge del passaggio da un cielo all’altro della bellezza più radiosa della sua accompagnatrice, come nel canto ottavo, quando c’è l’ascesa nel cielo di Venere: << Io non mi accorsi del salire in ella; / ma d’esservi entro mi fè assai fede / la donna mia che io vidi far più bella >>.
Quindi Beatrice non è un freddo simbolo solo ma è un’anima santa perfezionatasi perché è più vicina a Dio, in quanto da corpo è diventato spirito.

Temi svoltiGuida al tema sull'adolescenzaGuida al tema sull'immigrazioneGuida al tema sull'amiciziaGuida al tema sul femminicidioGuida al tema sul NataleGuida al tema sui social network e i giovaniGuida al tema sui giovani e la crisi economicaGuida al tema sul rapporto tra i giovani e la musicaGuida al tema sulla comunicazione ieri e oggiGuida al tema sulla famigliaGuida al tema sull'amore e l'innamoramentoGuida al tema sull'alimentazioneGuida al tema sullo sport e sui suoi valoriGuida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumoGuida al tema sulla ricerca della felicitàGuida al tema sul bullismo e sul cyberbullismoGuida al tema sulla globalizzazioneGuida al tema sul razzismoGuida al tema sulla fame nel mondoGuida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeuticoGuida al tema sulla libertà di pensieroGuida al tema sulla mafia