Emancipazione femminile nella storia: riassunto

Appunto inviato da bibu97
/5

Emancipazione femminile: la condizione della donna nella storia, dal medioevo ad oggi (1 pagine formato doc)

EMANCIPAZIONE FEMMINILE NELLA STORIA: RIASSUNTO

La condizione della donna ha caratterizzato un vero e proprio brandello di storia.

Dal Medioevo ad oggi, il percorso per preservare i propri diritti è stato purtroppo, perennamente arduo, per sfociare oggi, in una sottomissione ben più grave, perchè voluta dalla donna stessa.
Il fenomeno più considerevole che colpisce i primi anni del 900 consiste nella massificazione, ossia la tendenza ad eliminare la differennza, considerata errore. Questo modo di pensare va accrescendosi nel corso del 900, diventando un vero e proprio pretesto per commettere indecenti reati.
Per via della crisi di sovrapproduzione, la popolazione chiedeva una rappresentanza nel mondo lavorativo, ed è così che nacquero i partiti di massa.
Qui le donne esordirono nel nella politica e si organizzavano i primi movimenti femministi, attivi nel rivendicare diritti negati alle donne, come quello di voto. Nel 1928, per opera delle suffragette, fu concesso il suffragio a tutte le donne maggiorenni.

Saggio breve sull'emancipazione femminile


STORIA EMANCIPAZIONE FEMMINILE RIASSUNTO

A seguito della Prima Guerra Mondiale, si ebbero significative trasformazione della sfera femminile. Un elevato numero di donne entrò a far parte del mercato lavorativo, occupando anche posti socialmnte elevati.
Il ruolo della donna nella società contemporanea racchiude un insieme di culture e visioni diverse a seconda della sua posizione geografica, ed è quindi ben ramificato:
Nell' area Islamica e dell' Estremo Oriente, le donne vivono un' accentuata condizione di inferiorità. Alle giovani donne, destinate al futuro di mogli e madri, viene negato il diritto ad istruirsi. La maggiore conseguenza di ciò, consiste in un inferiore "valore economico e sociale" della donna rispetto al ruolo maschile.

Tesina maturità sull'emancipazione femminile


EMANCIPAZIONE FEMMINILE NEL 900

Escluse dalla vita politica e tenute nell' ignoranza, sono costrette ad una vita rigorosa e devota alla figura dell' uomo. Vanno, inoltre, in contro gravi problemi sanitari a causa della critica situazione dei paesi in via di sviluppo. Nei paesi sviluppati il divario tra i due sessi, non è effettivamente colmato, malgrado le recenti concessioni a favore delle donne che hanno portato ad un' apparente uguaglinza. Una delle piaghe della società moderna è la violenza domestica e sul posto di lavoro, quasi sempre dominato da figure maschili. Il ruolo della donna in politica non è ancora abbastanza evoluto, ad eccezione della Scandinavia. Ciò comporta l' elaborazione di leggi adattate alle esigenze di una società prettamente maschile.

Figura della donna: tesina di maturità


EMANCIPAZIONE FEMMINILE OGGI

Tuttavia la donna di oggi, si pone in una situazione di auto contrapposizione. Essendo ormai integrata in questa staticità sociale, viene svalutata per le sue capacità e addirittura utilizzata come strategia di marketing. E' qui che la figura femminile entra in conflitto con se stessa. Dando consenso a tale mercificazione, che io definisco "sfruttamento non riconosciuto", rinnega se stessa e i diritti che le appartengono.
Io lo ritengo mancanza di rispetto verso se stesse e le altre donne, costrette a vite strazianti in caldi e lontani paesi sottosviluppati.