Tema sulla condizione delle donne nella storia

Appunto inviato da roseofdesert
/5

Tema argomentativo sulla condizione delle donne nella storia: dai filosofi greci, Petrarca ad oggi (3 pagine formato doc)

TEMA SULLA CONDIZIONE DELLE DONNE NELLA STORIA

Tema.

Fin dall’antichità le donne sono state considerate inferiori rispetto agli uomini.
Molti illustri filosofi greci (come Aristotele o Platone) assunsero posizioni molto severe e infondate nei confronti della donna, la consideravano una creatura inutile e generata da una natura malvagia;
durante il Medioevo le donne venivano viste come streghe (bruciate al rogo) o come creature angeliche di cui i poeti o letterati si servivano per intercedere presso Dio, (Beatrice per Dante, Fiammetta per Boccaccio, Lucia per Petrarca…);
dopo la rivoluzione industriale cominciarono a essere maggiormente rispettate perché portatrici di reddito ma soltanto nel 1946 poterono votare per la prima volta.

Tesina sull'origine della Festa della Donna

LA CONDIZIONE FEMMINILE IERI E OGGI

L’uomo probabilmente ha sempre criticato nella donna la sua mancanza di forza fisica o di robustezza, qualità che probabilmente riteneva indispensabili in un essere “superiore”, tuttavia essa rappresenta dolcezza, comprensione, sicurezza…
L’uomo e la donna sono esseri opposti (estremamente diversi), ma allo stesso tempo complementari (procreano insieme), nessuno dei due esisterebbe senza l’altro (come il giorno non esisterebbe senza la notte o viceversa);
esattamente come lo Yin e lo Yang, insieme formano l’equilibrio, ma questo può anche essere rotto quando uno prende il sopravvento sull’altro.
Purtroppo non esiste questo cosiddetto equilibrio perché l’uomo si considera superiore e tratta la donna come un essere inferiore, come un oggetto.

Tema sulle donne dal passato ai giorni nostri

EMANCIPAZIONE FEMMINILE NELLA STORIA

Nei paesi sottosviluppati le ragazze o addirittura le bambine sono costrette a sposarsi attraverso un matrimonio combinato, spesso la prima volta che vedono il marito, (l’uomo con cui saranno obbligate a passare il resto della vita) è proprio davanti l’altare.


In passato e ancora oggi continuano ad esistere “harem”, edifici in cui vivono tante mogli appartenenti ad un unico uomo.
Le vedove sono considerate come iettatrici e causa della morte del marito.
In molti paesi le donne sono vittime di continue discriminazioni, violenze; non godono di alcun diritto ma gravano sulle loro spalle onerosi doveri.
Anche in paesi sviluppati, come il nostro, in cui giuridicamente una donna possiede gli stessi diritti e doveri di un uomo, è provato che effettivamente esse vengono retribuite il 27% in meno e che trovano lavoro più difficilmente…

Temi svoltiGuida al tema sull'adolescenzaGuida al tema sull'immigrazioneGuida al tema sull'amiciziaGuida al tema sul femminicidioGuida al tema sul NataleGuida al tema sui social network e i giovaniGuida al tema sui giovani e la crisi economicaGuida al tema sul rapporto tra i giovani e la musicaGuida al tema sulla comunicazione ieri e oggiGuida al tema sulla famigliaGuida al tema sull'amore e l'innamoramentoGuida al tema sull'alimentazioneGuida al tema sullo sport e sui suoi valoriGuida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumoGuida al tema sulla ricerca della felicitàGuida al tema sul bullismo e sul cyberbullismoGuida al tema sulla globalizzazioneGuida al tema sul razzismoGuida al tema sulla fame nel mondoGuida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeuticoGuida al tema sulla libertà di pensieroGuida al tema sulla mafia