La crisi dei valori e la mancanza di punti di riferimento e guide per i giovani

Appunto inviato da adrienne21
/5

Analisi dell'importanza di avere maestri che possano fungere da guida, partendo da un verso del Purgatorio (2 pagine formato doc)

"Facesti come quei che va di notte, che porta il lume dietro e sé non giova, ma dopo sé fa le persone dotte" (Purgatorio vv.
67-69 canto XXII). Illuminare il cammino a quelli che vengono dietro, per far seguire le orme, intraprendere strade già battute, come fecero i maestri guida del passato.

Oggi come ieri, le nuove idee hanno bisogno di coraggiosi pionieri del pensiero e dell'azione. Ancora di più se se si pensa al diffuso nichilismo della moderna società, dove sempre più spesso i giovani sembrano non essere animati da ideali e da passioni. Esistono ancora buoni maestri?e se sì, chi sono?

La cosiddetta dottrina del nichilismo, che già a partire dall'800 molti filosofi hanno trattato e apertamente criticato, è probabilmente uno tra i mali peggiori della società moderna.
Il termine nichilismo, in senso stretto, viene utilizzato per designare l'atteggiamento di quegli individui che negano l'esistenza di qualsiasi valore. Questo fenomeno sta alla base della tanto discussa crisi dei valori odierna. I giovani del XXI secolo non hanno più ideali, non provano stimoli nei confronti della realtà, non riescono a pensare a iniziative che li possano attrarre, diventano apatici.