eduardo de filippo

Appunto inviato da adriana90nina
/5

Biografia di Eduardo de Filippo (2 pagine formato doc)

Eduardo de Filippo nasce a Napoli il 24 Maggio 1900, dall'unione del più grande attore - autore - regista e commediografo nap EDUARDO DE FILIPPO Eduardo de Filippo nasce a Napoli il 24 Maggio 1900, dall'unione del più grande attore - autore - regista e commediografo napoletano di quell'epoca, Eduardo Scarpetta, con Luisa De Filippo, attrice nubile.
Nel 1904 a soli 4 anni debutta giovanissimo come giapponesino al teatro “Valle” di Roma ne “ La geisha “, firmata dallo stesso Scarpetta. Dopo prese parte ad altre rappresentazioni sia come comparsa che rivestendo piccole parti. Per il suo carattere turbolento e per la scarsa propensione agli studi, venne messo a soli 11 anni, nel collegio “ Chierchia “ di Napoli.
Nella sua biografia si legge: “ Mi ci volle del tempo per capire le circostanze della mia nascita perché a quei tempi i bambini non avevano la sveltezza e la strafottenza di quelli d'oggi e quando a undici anni seppi che ero “figlio di padre ignoto“ per me fu un grosso choc, da una parte ero orgoglioso di mio padre, della cui compagnia ero entrato a far parte, dall'altra le chiacchiere ed il pettegolezzo mi opprimevano dolorosamente. Mi sentivo respinto, tollerato solo perché “diverso””. Ci resta solo due anni, il collegio non serve a farlo riappacificare con le istituzioni scolastiche, interrompe gli studi ma continua la sua istruzione sotto la ferrea guida del padre il quale per oltre due ore al giorno lo costringe a leggere e a ricopiare testi teatrali; inoltre quando capita l'occasione Eduardo non disdegna di partecipare a lavori teatrali, nei quali dimostra una innata bravura, particolarmente nel repertorio “farsesco”. A 14 anni, Eduardo entra stabilmente nella compagnia del fratellastro Vincenzo Scarpetta. Questi sono gli anni della sua formazione, dove Eduardo recita in tutti i generi del teatro, dalla commedia italiana alla rivista. Nel 1920 si impone per le sua doti recitative nel ruolo di comico primario e per la sua spiccata propensione all'inventiva; porta la data del 1920 il suo primo atto unico pubblicato: “Farmacia di turno”. Questi sono gli anni del suo servizio militare ma il suo impegno o la sua passione artistica è tale da indurlo nelle ore libere a recitare in teatro. Finito il militare De Filippo lascia la compagnia di Vincenzo Scarpetta per passare a quella di Francesco Corbinci, con il quale esordisce, per la prima volta, in una regia impegnata, al Teatro Partenope di via Foria a Napoli con “Surriento gentile” di Enzo Lucio Murolo. Nel 1922 scrive e dirige un altro suo lavoro teatrale: “Uomo e galantuomo”. Eduardo abbandona la compagnia di Corbinci per tornare a quella del fratellastro Vincenzo e vi rimane fino al 1930. In questo periodo conosce e sposa Doroty Pennington, un'americana in vacanza in Italia e recita anche in altre compagnie come quella di Michele Galdieri e di Cariniù Falconi. Con lo ps