Goldoni e Parini

Appunto inviato da blackmagicwoman
/5

Elaborato sui due “teatri” italiani del '700: quello di Goldoni e quello di Parini; analogie e contraddizioni (2 pagine formato doc)

In Italia nel ‘700 ci sono due "teatri": quello di Goldoni e quello di Parini.
Tutti e due parlano di un quotidiano e non di uno straordinario, tutti e due senza volerlo parlano di cambiamenti, analizzano il mondo che li circonda con sana ironia: tutti e due utilizzano la letteratura come fonte indiretta di denuncia. Il privato diventa pubblico ed è uno specchio pieno di contraddizioni.


All'orizzonte del ‘700 italiano si stagliarono due figure rivoluzionarie, destinate a cambiare ed a rinnovare in maniera profonda il proprio settore: stiamo parlando di Carlo Goldoni e Giuseppe Parini.

Il primo, nato a Venezia nel 1707, poté dar sfogo alla propria prepotente vocazione teatrale grazie all'incontro con il capocomico Giuseppe Imer, dal quale ricevette l'incarico di scrivere testi per il teatro veneziano di San Samuele. Ma non fu nella prima fase della sua carriera che Goldoni riuscì a far emergere il proprio genio: ciò avvenne infatti quando egli ottenne un contratto stabile come poeta di teatro presso la compagnia di Girolamo Medebac.


E' questo un segno molto importante della particolarità della figura di Goldoni: fino a quel momento gli scrittori facevano parte dei ceti privilegiati, oppure ne erano al servizio e godevano della loro protezione; Goldoni, invece, guadagna ciò di cui vive solo grazie al frutto della propria genialità, non sente il bisogno di ricevere la protezione e la sicurezza di una figura importante che funga da mecenate.

Egli anticipa così la figura dello scrittore che si imporrà nell'800 all'interno della società borghese.

Inoltre, il destinatario della produzione goldoniana non è più il pubblico interamente composto da colti e letterati, bensì la massa. Il teatro diventa in questo modo una vera e propria impresa commerciale, in cui è possibile investire per guadagnare, ma per far ciò è necessario andare incontro alle esigenze ed ai gusti del pubblico. Goldoni, on grande lungimiranza, comprese tutto questo, e vi si adattò appieno.