Tema sull'Imperatore Giustiniano

Appunto inviato da misslucry91
/5

Chi era Giustiniano? Tema svolto sull'Imperatore bizantino, sulle sue innovazioni e sul "Corpus iuris civilis" (2 pagine formato doc)

CHI ERA GIUSTINIANO: TEMA

Tema.

L’imperatore Giustiniano. Nel 527 successe a Giustino il nipote Giustiniano che, durante il suo lungo regno, sperimentò di rifondare l’antico impero romano attraverso la riconquista della parte occidentale dell’impero ormai in mano alle popolazioni barbariche.    
I primi anni di regno di questo imperatore furono destinati alla riorganizzazione dell’apparato militare e burocratico e dell’assetto amministrativo dello stato.

L'impero di Giustiniano: riassunto

IMPERATORE GIUSTINIANO E TEODORA

Nel 532 Costantinopoli fu sconvolta da una dura rivolta popolare che puntava a allontanare l’imperatore, l’energico intervento dell’imperatrice Teodora e del generale Belisario riuscirono a controllare la ribellione che si concluse in uno spaventoso bagno di sangue. Successivamente Giustiniano diede inizio alla sua politica di riconquista delle regioni occidentali e il suo esercito, guidato da Belisario, riuscì a liberare ai Vandali il controllo della costa mediterranea dell’Africa e delle isole della Sicilia, della Sardegna e della Corsica.

Dopo queste numerose vittorie, Giustiniano intraprese decisamente la conquista dell’Italia governata dai Goti; l’imperatore colse così come pretesto per intervenire nelle vicende occidentali l’uccisione ad opera di Teodato della reggente Amalasunta.  

Tema sull'impero di Diocleziano

Belisario sbarcò poi in Sicilia ed iniziò qui una guerra durata venti anni che distrusse e ridusse in miseria numerose regioni d’Italia. Dopo le prime disfatte, l’aristocrazia dei Goti depose il re Teodato ed elesse Vitige che, dopo alcuni anni di lotta e di resistenza venne sconfitto e catturato a Ravenna. Dopo questa fase della guerra, i Goti mantennero il controllo solo dell’Italia settentrionale.    
L’esercito dei Goti riprese le ostilità contro l’esercito bizantino approfittando del fatto che Belisario con il grosso delle sue truppe era impegnato a affrontare i Persiani e gli Slavi che minacciavano i confini dell’impero. Totila riottenne gran parte della penisola e realizzò una politica volta a incoraggiare gli strati più poveri della popolazione. Totila venne poi ucciso successivamente e i Goti vennero sconfitti.    
Dopo la guerra gotica, l’Italia visse un periodo di gravissima crisi.    
Giustiniano emanò così un editto con cui in Italia venivano annullate tutte le disposizioni prese da Totila a favore dei ceti più umili, veniva tolta ogni autonomia alle città italiche ed era revocato ogni privilegio dell’antica aristocrazia romana.  

La guerra civile tra Mario e Silla: tema

GIUSTINIANO CORPUS IURIS CIVILIS

La politica interna di Giustiniano fu contraddistinta da una grande cura volta a limitare e riordinare i principi indispensabili del diritto romano, nel 534 venne così pubblicato il “Corpus iuris civilis”, una grande ed ampia raccolta di diritto romano progettata da una commissione di esperti giuristi.     

Il Corpus era costituito da una raccolta di commenti e di sentenze di giuristi classici, un compendio di leggi emanate dalla metà del II secolo d.C. in poi, una raccolta delle nuove leggi emanate durante il regno di Giustiniano e un manuale elementare di diritto.    
La politica religiosa di Giustiniano fu contrassegnata dalle frequenti e determinanti decisioni dell’imperatore nelle questioni teologiche e dottrinali.

Tema sulla caduta dell'Impero romano d'Occidente: cause e conseguenze