La lupa

Appunto inviato da robertamanno
/5

Analisi della celeberrima novella di Verga (3 pagine formato doc)

Analisi del testo di la lupa

Ambientata in un tipico paesino siciliano , "LA LUPA" presenta uno degli elementi tipici della poetica verghiana :
l'eclissi dell'autore.
La protagonista infatti viene immediatamente presentata come una donna magra , non più giovanissima ma "divoratrice" di uomini a tal punto che tutti la conoscevano come la lupa. Questo naturalmente non può riflettere il punto di vista dell'autore , un uomo colto appartenente alla classe borghese e lontano dalle credenze popolari. Anzi Verga , a differenza del Manzoni, in tutta la novella rimane invisibile.


La vera voce narrante , invece , è allo stesso livello dei personaggi e può essere identificata nella società siciliana,
fatta di pregiudizi ed arretratezza .
Non vengono descritte le riflessioni o i sentimenti della donna ma cosa pensano gli altri di lei. La lupa viene vista come una creatura diabolica , lontana dal mondo religioso e perciò pericolosa , da emarginare. Opposta invece è la visione di Maricchia, la figlia della lupa , compatita dalla gente in quanto pur essendo una bella e brava ragazza per colpa della fama della madre nessuno l'avrebbe mai sposata.

La figlia ne soffriva di questa situazione, la madre invece era indifferente alle maldicenze popolari a tal punto che non si vergognava di mostrare le proprie passione, neanche nei confronti di ragazzi anche molto più giovani. Innamorato infatti, ma solo fisicamente di un giovane che mieteva con lei il fieno non nascose i propri istinti e si dichiarò apertamente con una frase carica di passione : "te voglio! Te che sei bello come il sole e dolce come il miele! Voglio te!"

Questa espressione poetica sembra innalzare il livello culturale della protagonista ma subito ritorna la visione popolare che descrive la donna in preda alla follia per il rifiuto del giovane, Nanni che scherzando chiede in sposa la figlia. La donna non riesce a controllare i propri istinti è come se fosse vittima delle proprie stesse passioni. Ed è proprio questa passione incontrollabile che la spinge a consegnare Maricchia a Nanni in cambio di una stanza nella loro casa. È da sottolineare come Nanni non sposi Maricchia perché profondamente innamorato ma per riuscire ad avere dalla loro unione l'abitazione della lupa e la dote della figlia. Ecco dunque come Nanni sia guidato dalla logica dell'interesse.