"Malattia e guarigione"

Appunto inviato da airna
/5

Saggio breve riguardante il sottile confine tra la malattia, la normalità, la guarigione. Analisi di questa tematica attraverso alcune opere cardine della letteratura novecentesca italiana, quali "Senilità", "La coscienza di Zeno", "Enrico IV". (2 pagine formato doc)

"Sono guarito".
Queste parole sono la testimonianza e l'esplicitazione dell'autoinganno del protagonista di "Senilità" di Italo Svevo, Emilio Bretani, che tormentato dai desideri e dai ripensamenti che caratterizzano l'amore contraddittorio che prova nei confronti di Angiolina, preferisce far credere a se stesso e agli altri di aver superato la sua "malattia" Emilio è un semplice impiegato, un uomo ordinario che conduce una vita conforme alle regole di una presunta normalità...egli si rende però conto ad un certo punto della sua vita di essere frustrato, di avere nella sua interiorità una forte senilità, che poteva essere messa in discussione solo da una grande passione. Egli conosce così Angiolina, della quale non aveva previsto di innamorarsi, volendo egli solo godere della sua giovane passionalità per spazzare via quei tratti eccessivamente senili della sua esistenza.
Innamorato però, in seguito a una serie di vicessitudini, Emilio si ritrova a dover fronteggiare la tortuosità della sua psiche