Il Mediterraneo: saggio breve

Appunto inviato da derosasofia
/5

Saggio breve svolto sul Mediterraneo per la maturità. Traccia saggio breve: "Il Mediterraneo atlante geopolitico d'Europa e specchio di civiltà" (2 pagine formato doc)

MEDITERRANEO SAGGIO BREVE: TRACCIA

Il mediterraneo atlante geopolitico d'Europa e specchio di civiltà.

Una scuola in provincia di Messina, che si trova nelle vicinanze di un centro profughi, ha chiesto alle ragazze di vestirsi in modo più consono per non urtare la sensibilità degli ospiti. La parola ospitalità fin dall’antichità assunse un valore diverso da quello attuale. In particolare per i greci l'ospitalità (xenia), prevedeva la tradizione di scambiare beni o favori di conseguenza fra chi arrivava e chi lo accoglieva si stabiliva un vincolo di solidarietà. Presso i romani, invece, l'ospitalità trovò una formalizzazione nel creare la tessera hospitalis, che indicava i nomi dell'ospite e dell'ospitato: il primo garantiva per il secondo, consentendogli in questo modo di accedere a Roma e ottenendo in cambio lo stesso trattamento nella città d'origine dell'ospitato.

Saggio breve sul mare: i documenti

SAGGIO BREVE STORICO POLITICO SVOLTO: IL MEDITERRANEO

Come mai al giorno d’oggi il valore di ospitalità non è sempre reciproco? L’ospitalità è importantissima, è un dovere del paese soprattutto per quanto riguarda persone che scappano dalla guerra in cerca di speranza.

Ma al contempo essere ospitato vuol dire rispettare le regole, la propria tradizione ma soprattutto la tradizione del paese ospitante.
Com’è possibile quindi che ad alcune ragazze venga chiesto di vestirsi in maniera più acconcia per non urtare la sensibilità dei rifugiati?

Il Mediterraneo: tesina di maturità

MEDITERRANEO: CULLA DI CIVILTA'

I genitori delle ragazze, alla notizia rimasero profondamente urtati:” Non è in questa maniera che avviene l’integrazione. L’integrazione è un processo molto lungo a causa delle diversità, ma se non vi è alla base il rispetto reciproco non si va avanti, vi saranno sempre disparità. Dov’è la dignità di mia figlia? Mia figlia la mattina non riesce più ad andare a scuola da sola, ha paura!

Storia di Enea e il Mediterraneo

IL MEDITERRANEO NELLA STORIA

Come potrei a questo punto essere favorevole all’integrazione di queste persone? ” afferma il padre di una delle ragazze. Francesca, la ragazza coinvolta, è da un mese che si fa accompagnare dal padre a scuola in quanto ha paura di passare davanti al campo profughi a causa del comportamento dei rifugiati, dei fischi, degli sguardi e delle parole che le vengono dette quando passa di lì.