Nascita e diffusione del Cristianesimo nell'Impero Romano

Appunto inviato da misslucry91
/5

tema sulla nascita e diffusione del Cristianesimo e principi base della religione. Nascita e diffusione del Cristianesimo nell'Impero Romano (2 pagine formato docx)

NASCITA E DIFFUSIONE DEL CRISTIANESIMO NELL'IMPERO ROMANO

Tema.

La nascita e la diffusione del Cristianesimo - La religione pagana sopportò cambiamenti e modificazioni e affrontò una profonda decadenza.  Proprio in questo periodo storico, si impose una nuova religione. Il Cristianesimo fu fondato da Gesù che venne al mondo nella città di Betlemme in Palestina durante l’impero dell’imperatore Augusto. Il luogo della Palestina era assoggettata al governo del popolo Romano.    
Quando Gesù compì trent’anni prese il battesimo da Giovanni Battista ed iniziò la sua divulgazione della fede, annunciando la notizia di essere figlio di Dio e si proclamò il Messia, colui che doveva salvare gli Ebrei , popolo che attendeva il Messia da moltissimo tempo.
Gesù annunciava diverse caratteristiche  nella sua religione tra cui: amore verso il prossimo e uguaglianza di tutti gli esseri umani davanti a Dio.     

Nascita e diffusione del Cristianesimo: riassunto


ORIGINE E DIFFUSIONE DEL CRISTIANESIMO

Le caste ebraiche benestanti che esercitavano il potere in Palestina intralciavano qualunque trasformazione ed erano molto vincolati della legge ebraica, furono successivamente nemici di Gesù e non lo identificarono come  il vero Messia tanto atteso dal popolo ebraico e lo notificarono al popolo romano come un contestatario che aveva progettato tutto questo per opporsi contro l’impero.    Ponzio Pilato rappresentante di Tiberio, autorizzò che il tribunale ebraico dichiarasse colpevole e lo condannò morte Gesù che venne come sappiamo tutti crocifisso ad una croce.        
Nacque in questo modo la religione Cristiana, una religione monoteista esattamente alla stregua dell’ebraismo che aveva alla base della sua ideologia un solo Dio che dimostrava amore verso tutti gli esseri umani indistintamente e degli esseri umani verso il prossimo e verso Dio. Secondo la religione cristiana, gli uomini sono tutti uguali tra di loro e uguali per Dio, essa rappresenta una religione resa nota al popolo da Dio attraverso suo figlio Gesù e la sua dottrina venne presentata all’interno dei libri dei Vangeli.

Diffusione del Cristianesimo nel IV secolo: riassunto


DIFFUSIONE DEL CRISTIANESIMO STORIA

Subito dopo la morte di Gesù, i suoi seguaci denominati Apostoli spanderono il messaggio che proprio lui stesso aveva annunciato ed spiegato attraverso il Vangelo. Pietro il pescatore, uno degli Apostoli, divenne il capo della Chiesa.
Il popolo cristiano quindi si sparse nel Mediterraneo e la religione si diffuse in tutte le province dell’impero romano, si moltiplicarono le comunità cristiane e nell’impero che viveva un periodo di crisi, il messaggio di amore e di aiuto reciproco del cristianesimo ebbe un notevole ed importante successo. All’interno dell’impero romano però ci fu una specie di comprensione nei confronti di tutte le varie religione che si erano imposte e diffuse ma i cristiani respingevano la devozione di altri dei all’infuori del loro unico Dio e per cui i cristiani vennero calunniati dai romani di essere portatori di disgrazie e quindi la religione divenne in contrasto con gli insegnamenti dell’impero romano. I  cristiani vennero così perseguitati e alcuni condannati a morte.