Il nucleare dopo Fukushima

Appunto inviato da malvafosso
/5

Favorevoli e contrari dopo l'incidente nipponico (4 pagine formato pdf)

I reattori nucleari attualmente funzionanti in Europa, secondo i dati dell’associazione nucleare internazionale WNA accreditata presso l’ONU, sono centoquarantanove.
Alcuni 
funzionano da più di quarant’anni, altri sono stati costruiti nell’ultimo decennio. In tutto rappresentano un terzo di tutte le centrali nucleari del mondo (che sono 440). A guardare la mappa della localizzazione delle centrali, l’Italia appare circondata. 


In Belgio ci sono 7 reattori, in Bulgaria 2, in Repubblica Ceca 6, in Finlandia 4, in Francia 59 (in 19 centrali), in Germania 17 (in 12 centrali), 4 in Ungheria e nella Repubblica Slovacca, uno nei Paesi Bassi, due in Romania, uno in Slovenia, 8 in Spagna, 10 in Svezia, 5 in Svizzera e 19 nel Regno Unito. La più vecchia è la centrale nucleare do Oldbury, nel sud dell’Inghilterra, iniziata nel 1962 e in funzione dal 1967 mentre la più recente è dal 1983 in Romania (solo 2 su 5 reattori realizzati, ultimo dei quali nel 2007).


.