La personalità di Giovanni Pascoli

Appunto inviato da misslucry91
/5

Tema sulla personalità e la vita del poeta Giovanni Pascoli (2 pagine formato doc)

TEMA
La personalità di Giovanni Pascoli 
Nell’opera poetica di Giovanni Pascoli, tutta impregnata da un segreto senso del mistero, è da vedere uno dei primi esponenti del Decadentismo in Italia.
Nel suo discorso sul “Fanciullino”, l’autore Pascoli diede prova di aver assai afferrato la singolare novità di tono ed il caratteristico carattere simbolico e chiaro della sua poesia, dichiarando che per il poeta è importantissimo il suo sentimento e la sua visione.
Il Pascoli accolse il diffondersi della poesia decadente e si avvicinò ad essa  in modo immediato e spontaneo, piuttosto che cosciente.


Giovanni Pascoli nacque a San Mauro di Romagna presso Forlì nel 1855.
Eseguì gli studi nel Collegio degli Scolopi ad Urbino dove rimase fino al 1871. Un grave avvenimento però sconvolse la sua giovane età: suo padre, Ruggero Pascoli, venne ucciso da due sicari, mentre ritornava verso casa su un calesse.
Successivamente il poeta subì altri avvenimenti tragici: la morte della madre e della sorella maggiore e poco più tardi anche dei suoi due fratelli.


La sorte di morte e di dolore che sembrava perseguitare la sua famiglia, non poté lasciare nell’animo del giovane Giovanni una traccia incancellabile ed indelebile di sofferenza e tristezza.
Quando lasciò il Collegio ad Urbino, continuò i suoi studi a Rimini e a Firenze e successivamente si iscrisse all’Università di Bologna.