Il primo pane di Robinson: analisi

Appunto inviato da angel8ca
/5

Il primo pane di Robinson Crusoe: analisi di un testo in prosa di Daniel Defoe (1 pagine formato txt)

IL PRIMO PANE DI ROBINSON: ANALISI

Daniel DefoeIl primo pane di Robinson. Quando pioveva, Robinson cercava di fabbricare dei recipienti di terra, fatti con argilla e seccati al sole, per conservare cibo e acqua.

Dopo due mesi di tentativi, riuscì a ricavare dalla lavorazione dell'argilla due giare e le mise dentro un cesto di vimini. Robinson pensava che questi due recipienti sarebbero stati utili per il grano e la farina. Il suo obiettivo era quello di ottenere una pentola di terra che potesse contenere liquidi e resistere al fuoco. Un giorno accese un grande focolare per cuocere della carne e prima di spegnere il fuoco trovò un coccio rotto di uno dei suoi vasi, che con l'alta temperatura del fuoco era diventato duro come la roccia e rosso. Robinson capì in questo modo che doveva cuocere i vasi sul fuoco. Non sapendo come costruire una fornace, di limitò a mettere tre grandi tegami con due o tre vasi uno sull'altro e mise la legna intorno con molte braci. Continuava a mettere nuova legna fino a quando i vasi non furono arroventati all'interno.

Robinson Crusoe: analisi e commento

ROBINSON CRUSOE: ANALISI

Ottenuti i recipienti, si doveva procurare il materiale per costruire il mortaio. Perse molto tempo per trovare una pietra, così ci rinunciò e preferì cercare un blocco di legno, lo arrotondò, lo sagomò e fece una cavità al suo interno; in fine fece un pestello e mise tutto da parte per il prossimo raccolto. Il problema successivo era il setaccio per dividere la farina dalla crusca e solo dopo molti mesi trovò la soluzione. Si ricordò di aver recuperato dalla nave alcuni fazzoletti di cotone e con essi fece tre setacci. Costruì tutti gli strumenti necessari per fare il pane, doveva solo pensare a come cuocerlo e lavorarlo. Fabbricò alcuni recipienti molto larghi e poco profondi, li cosse e li mise da parte.

Arrivato il momento di cuocere il pane accese il focolare e quando il fuoco si ridusse in braci, le mise sopra la superficie pavimentata coprendola tutta per riscaldarla. A questo punto spazzò via le braci, ci pose sopra le pagnotte ricoperte con i recipienti e rimise le braci tutte attorno per mantenere e aumentare il calore; riuscì così a cuocere le sue pagnotte d'orzo.

Robinson Crusoe: scheda libro

IL PRIMO PANE DI ROBINSON: COMMENTO

Le azioni e le riflessioni di Robinson sono improntate e esigenze concrete in quanto si trova in un'isola sperduta, solo e deve sopravvivere. Emergono da questo episodio del romanzo le qualità dell'eroe borghese che affronta ogni difficoltà con forza di volontà, intraprendenza, capacità di adattamento, intelligenza e non si fa mai prendere dalla disperazione e dallo scoraggiamento.