Rapporto padri e figli nella letteratura, nell'arte e nel cinema: tema

Appunto inviato da medea90
/5

Tema svolto sul rapporto padri e figli attraverso l'analisi di alcune opere di Svevo, Tozzi, Pascoli, Schiele, Rembrandt (3 pagine formato doc)

RAPPORTO PADRI E FIGLI NELLA LETTERATURA, NELL’ARTE E NEL CINEMA: TEMA

Rapporto tra padri e figli nella letteratura, nell'arte e nel cinema.

“ Ed è così che augurai a mio padre la morte”.
Queste poche parole, tratte dal romanzo di Italo Svevo, “La coscienza di Zeno” rappresentano un breve, ma chiaro flash sul rapporto padre e figlio che si sviluppa nella prima parte dell’opera. Nel capitolo “La morte di mio padre” il protagonista narra gli eventi a partire dal suo ultimo colloquio col padre fino alla sua morte.
La figura del padre è delineata nello schema del confronto con quella del figlio, dal punto di vista di quest’ultimo. Il padre è l’antagonista di Zeno, ma ne diviene al tempo stesso modello. I due non hanno nulla in comune sotto il profilo morale, culturale, intellettuale: il padre legge “libri insulsi”, è borghese sicuro di sé, soddisfatto del suo mestiere, mentre Zeno è un inetto che non sa chi vuole essere. Zeno è convinto che suo padre provi nei suoi confronti la sua stessa diffidenza e la stessa disistima.

Rapporto padre-figlio nella letteratura: tema svolto

RAPPORTO PADRE FIGLIO NEL 900

Egli da parte sua non sopporta la distrazione di Zeno e la sua mania di ridere delle cose più serie: disprezza la sua inettitudine e detesta la sua ironia, parte preponderante del carattere del protagonista, che si difende cercando di sottolineare vizi e difetti palesi e nascosti del genitore. Il loro rapporto va migliorando con l’inizio della malattia di quest’ultimo, Zeno infatti proverà il bisogno di assisterlo continuamente, fino alla sua morte.
 “….Con uno sforzo supremo arrivò a mettersi in piedi, alzò la mano alto, alto, come se avesse saputo ch'egli non poteva comunicarle altra forza che quella del suo peso e la lasciò cadere sulla mia guancia. Poi scivolò sul letto e di là sul pavimento. Morto!”
L’ultimo gesto del padre, prima di morire, che tutti interpretano come un movimento meccanico, viene invece visto da Zeno come uno schiaffo, l’ultimo tentativo del padre di punirlo per tutto ciò che non ha fatto nella sua vita.

Rapporto padre-figli: saggio breve

TEMA RAPPORTO GENITORI FIGLI

Col passare del tempo Zeno però rimuove l’immagine di un padre autoritario, punitore, severo e minaccioso, per sostituirla con quella di un padre buono e debole, che non susciterà più impulsi violenti nel figlio che a sua volta si sentirà pronto a riconoscersi “perfettamente d’accordo” con lui e a sottomettersi alla sua autorità definitivamente, ritornando anche alla religione praticata nell’infanzia.
Conflittuale, anche se in maniera diversa, è il rapporto che si istaura tra Pietro e Domenico Rosi, personaggi di “Con gli occhi chiusi” di Federico Tozzi. Rispetto a Zeno, Pietro teme profondamente, soprattutto da bambino, la collera del padre che non esita a percuoterlo per cercare di far valere la sua autorità. Una volta cresciuto ed ottenuto il diploma tecnico contro il volere paterno, il ragazzo si distacca sempre più dalla figura paterna, distacco che culmina colla morte della moglie Anna.

Rapporto padri e figli: tesina di maturità

RAPORTO PADRI E FIGLI: TEMA

A questo punto Domenico sembra interessarsi al figlio, perché lui si sposi, in modo che la locanda possa avere ancora una padrona: antepone il lavoro al bene del figlio che da parte sua inizia a trattenersi il meno possibile in casa ed a dire lo stretto necessario a quel padre che non lo ama. Domenico infatti sognava un figlio che gli assomigliasse nella forza del fisico e del carattere, voleva un suo “alter ego”, tesi sostenuta anche dal fatto che avrebbe voluto chiamare Pietro con il suo stesso nome. Il figlio però non poteva essere più diverso dal padre.

Temi svoltiGuida al tema sull'adolescenzaGuida al tema sull'immigrazioneGuida al tema sull'amiciziaGuida al tema sul femminicidioGuida al tema sul NataleGuida al tema sui social network e i giovaniGuida al tema sui giovani e la crisi economicaGuida al tema sul rapporto tra i giovani e la musicaGuida al tema sulla comunicazione ieri e oggiGuida al tema sulla famigliaGuida al tema sull'amore e l'innamoramentoGuida al tema sull'alimentazioneGuida al tema sullo sport e sui suoi valoriGuida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumoGuida al tema sulla ricerca della felicitàGuida al tema sul bullismo e sul cyberbullismoGuida al tema sulla globalizzazioneGuida al tema sul razzismoGuida al tema sulla fame nel mondoGuida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeuticoGuida al tema sulla libertà di pensieroGuida al tema sulla mafia