Saggio breve su: ambiente e salute

Appunto inviato da belgiumundial
/5

Saggio breve ambito tecnico-scientifico sulla salvaguardia dell'ambiente e la salute umana (3 pagine formato doc)

SAGGIO BREVE SU AMBIENTE E SALUTE

Saggio breve ambito tecnico-scientifico.

Argomento: ambiente e salute. Destinazione editoriale:Articolo su giornale scolastico
L'idrogeno.Una soluzione? Aria inquinata,Buco dell'ozono,Carbonio. Queste tre parole possono costituire l'ABC dell'inquinamento,uno dei problemi più grandi che l'umanità sta affrontando.Quando si parla di ciò,generalmente si tende a pensare solo all'inquinamento dell'aria,ma non è cosi',infatti si deve considerare anche quello dell'acqua,del suolo,ambientale,anche se in questo articolo parleremo di quello atmosferico.
Ciò che ha innescato questo problema è stato la rivoluzione industriale,ovvero quel processo iniziato nei primi anni del '700 in Inghilterra e poi diffusosi in tutta Europa che portò alla costruzione di numerose fabbriche che,bruciando il carbone,mettevano in azione le macchine a vapore.

Uomo e ambiente: tema svolto

SAGGIO BREVE AMBIENTE E INQUINAMENTO

Tuttavia la combustione del carbonio rilasciava enormi quantità di anidride carbonica (CO2),un gas che,seppur fondamentale per la fotosintesi delle piante,è dannoso per l'atmosfera,infatti le ingenti emissioni dell'ultimo cinquantennio hanno accentuato il fenomeno dell'effetto serra, che trattiene sempre più calore sulla Terra,innalzando (seppur leggermente) le temperature di anno in anno.
Inoltre le grandi quantità di CO2 presenti sopratutto nelle città hanno incrementato negli uomini le malattie respiratorie e tumori, come afferma F.Pratesi:"Lo smog assedia le città italiane e minaccia la nostra salute".

Il difficile equilibrio tra umo e ambiente: saggio breve

SAGGIO BREVE SULLA SALVAGUARDIA DELL'AMBIENTE

1.F.PRATESI, "La Repubblica",25.1.2002
Nell'atmosfera terrestre non sono presenti solo gas serra,ma anche uno strato di ozono che scherma il 99% dei raggi UV irradiati dal Sole e permette la vita.
Negli anni '70,l'uso intensivo dei Clorofluorocarburi (CFC) sotto forma di spray ha creato una breccia in questo manto,particolarmente estesa ai poli.
Fortunatamente fu scoperto questo fenomeno e tali gas,dopo il protocollo di Montreal del 1987,sono stati banditi.
M allora qual è la soluzione a questo problema?
La "ricetta" di Umberto Veronesi è la seguente:"Basta col gasolio da riscaldamento.Il nemico sono gli impianti di riscaldamento che non funzionano a metano,ma con combustibili fossili come gasolio e nafta".

Inquinamento ambientale: saggio breve

"AMBIENTE E SALUTE UMANA"

Questa potrebbe essere una soluzione,ma rimane da affrontrare il problema maggiore,ovvero quello di milioni e milioni di veicoli che ogni giorno circolano sulla Terra emettendo grandi quantità di sostanze nocive. Le auto a metano o diesel sono ormai una realtà,tuttavia la maggior parte sono ibride e comunque questi idrocarburi inquinano ,seppur in minor misura rispetto alla benzina,ne servirebbe allora uno che non lo facesse.Ciò di cui si sta parlando è l'idrogeno.
Le automobili a idrogeno sono state sostenute   molto presto,nel 2002, da Carlo Rubbia,famosi fisico italiano,che spiega al Corriere della Sera:"Auto all'idrogeno.La scienza ha già indicato la via giusta,ora servono investimenti in tecnologia.Per risolvere i problemi bisogna fabbricare veicoli con emissioni zero,cioè che non inquinano.

.