Saggio breve sull'anoressia

Appunto inviato da lisanna93
/5

Anoressia: cause ed effetti del disturbo del comportamento alimentare, con commento. Saggio breve svolto sull'anoressia (4 pagine formato doc)

SAGGIO BREVE ANORESSIA

Anoressia, l’ossessione del cibo. Destinazione editoriale: Fascicolo da allegare al giornalino d’Istituto. L’anoressia. L'anoressia è un problema di cui al giorno d’oggi si sente parlare sempre più spesso, ma del quale generalmente si conoscono ben poche informazioni.

Essa è la mancanza o la riduzione volontaria dell'appetito, che nella maggior parte dei casi è data da un disturbo psichico. ¹ In questo caso dobbiamo parlare di anoressia nervosa, che è il tipo di anoressia che negli ultimi tempi affligge maggiormente ragazzi e soprattutto ragazze. Ciò che contraddistingue l'anoressia nervosa è il rifiuto del cibo da parte della persona e la paura ossessiva di ingrassare, mentre l’anoressia vera e propria è invece indice di un differente stato patologico dell'individuo.
I sintomi dati dall’anoressia nervosa, che deve essere considerata come una malattia al pari delle altre, sono prima di tutto una magrezza estrema (non costituzionale ma volontaria), con rifiuto di mantenere il peso al di sopra di una soglia minima ritenuta normale, ed una forte paura di ingrassare anche in presenza di evidente sottopeso.

La guida per un tema sull'alimentazione sana ed equilibrata

COMMENTO SULL'ANORESSIA

Non meno importanti sono i disturbi psicologici come la depressione, che può anche perdurare dopo la guarigione dalla malattia, e l’ansia, fattori che rendono più difficile il risanamento delle persone anoressiche, instaurando una sorta di “dipendenza al rifiuto del cibo”, come una droga. Sono assenti invece espressioni di rabbia e di aggressività diretta verso gli altri (questo fattore è una delle maggiori caratteristiche che differenzia l’anoressia nervosa dalla bulimia nervosa).
Si possono riscontrare inoltre alcune manifestazioni di ordine minore, come la carie dentaria, la diminuzione della capacità di concentrazione sotto stress (soprattutto nei casi di lunga durata), acne ed ipoglicemia.

Anoressia e bulimia: tema svolto

CONSIDERAZIONI SULL'ANORESSIA

SVILUPPO DEL FENOMENO - L'anoressia e i disturbi alimentari in generale sono una vera e propria emergenza sanitaria nei paesi occidentali industrializzati e, secondo molti esperti, sono in continuo aumento. I dati, nella maggior parte degli studi effettuati (anche se alcuni di essi si trovano in contrasto tra di loro), sono, a mio parere, abbastanza preoccupanti.
Una caratteristica tipica dell’anoressia è quella di essere un disturbo prettamente riguardante il mondo femminile, raggiungendo una percentuale pari a circa il 90% dei casi. ³ Una ragazza su dieci tra i 14 e i 25 anni soffre di disturbi dell’alimentazione.4 Per quanto riguarda l’età di esordio è quella tra i 12 e i 22 anni (anche se si sono verificati negli ultimi anni diversi casi che superano i 30), con il momento più critico in corrispondenza dei 14 e 18 anni di età.