Se avessi la possibilità di soggiornare per un lungo periodo in un paese straniero

Appunto inviato da frizz91
/5

Dove vai se devi fare un viaggio all'estero??In un paese sviluppato o no?? (2 pagine formato doc)

Se avessi la possibilità di soggiornare per un lungo periodo in un paese straniero, la tua scelta cadrebbe su un paese tecnologicamente sviluppato o su un paese del terzo mondo Se avessi la possibilità di soggiornare per un lungo periodo in un paese straniero, la tua scelta cadrebbe su un paese tecnologicamente sviluppato o su un paese del terzo mondo.
Motiva la tua risposta. Il problema che si lega direttamente alla meta da scegliere nel fare un viaggio è il tenore di vita che si vuole mantenere durante questo viaggio. Si può visitare un paese in tante maniere. Un paese del terzo mondo può essere visitato integrandosi con la vita delle persone che lo abitano e quindi adattandosi ai veri problemi che la popolazione si trova ad affrontare.
L'Africa ad esempio si può visitare con la volontà di aiutare le popolazioni attraverso missioni, volontariato, con l'intento insomma di capire i veri problemi che un abitante del terzo mondo si trova ad affrontare. Allo stesso modo però si può decidere di visitare un paese del terzo mondo mantenendo il trend di vita che si è scelto in Italia. Per esempio si può fare una vacanza in Africa all'insegna del Safari o ricercando il più possibile tutti gli agi a cui si è abituati a casa. Per quanto mi riguarda, se dovessi passare un breve periodo in un paese del terzo mondo lo farei volentieri; se il periodo fosse invece piuttosto lungo sarei indirizzato a fare la scelta opposta e quindi di andare a vivere in un paese sviluppato tecnologicamente. Questo perché il mio mondo, la mia vita sono caratterizzati dall'uso di tante comodità che sicuramente in un paese del terzo mondo non potrei trovare facilmente. Nei miei viaggi sono sempre andato in paesi europei e quindi non posso dire di sapere davvero cosa un paese del terzo mondo avrebbe da offrirmi. Probabilmente avrei io qualcosa da offrire a loro: conosco tante persone che hanno deciso di partire in missioni o con associazioni che avevano come scopo principale il far sì che persone che normalmente vivono in condizioni ottimali di vita potessero aiutare popolazioni che non se la “passano molto bene”. Molte persone hanno dato una mano a costruire scuole o ospedali che aiutassero le popolazioni locali Oppure hanno semplicemente capito quanto sia differente la loro vita dalla nostra. La presa di coscienza che alcuni bambini non hanno acqua da bere aiuterebbe a far capire che l'acqua è un bene e magari spingerebbe a sprecarne di meno? Mi rendo conto che io ho bisogno dei servizi e delle comodità che il mio paese ha da offrirmi: anche solo se facessi una vacanza vorrei potermi fare la doccia ogni giorno, dormire in un letto comodo e potere sapere ogni tanto cosa succede nel mondo attraverso la tv o i giornali. Quindi se dovessi scegliere di rinunciare a tutto questo farei fatica e forse alla fine mi arrenderei alla mia pigrizia e alla mia dipendenza dalla tecnologia e sceglierei un paese il più possibile simile all'Italia. Anche perché la cosa che più mi spaven