Scienza e senso della vita: saggio breve

Appunto inviato da donze88
/5

Saggio breve svolto sul rapporto tra la scienza e il senso della vita (2 pagine formato doc)

SCIENZA E SENSO DELLA VITA: SAGGIO BREVE

Titolo: Il senso della vita non può essere spiegata dalla scienza
Destinazione: fascicolo scolastico di ricerca e documentazione
“Viviamo in un mondo che ci disorienta con la sua complessità.

Vogliamo comprendere ciò che vediamo attorno a noi e chiederci: … Qual è il nostro posto in esso?” (Stephen Hawking; dal big bang ai buchi neri)
Soprattutto negli ultimi anni attorno a noi si sta sviluppando un ‘era di guerre. Spesso non sappiamo neanche il perché queste nascono ed è a partire da queste che i giovani si chiedono cosa possono fare e qual è il loro posto nel mondo.
Un mondo che non è più riconoscibile.
Cosa ci dice la scienza approposito di noi stessi e sul senso della vita?

Uomo e scienza: tema

LA SCIENZA E I SUOI LIMITI

Partendo dal fatto che la vita deve essere apprezzata in ogni caso, il senso sta nella vita stessa, è nascosto nel fatto stesso che non riusciamo a darci una spiegazione della nostra esistenza. Ma su questo la scienza non ci fornisci indizi. La vita non è un problema da risolvere, ma un mistero da vivere a cui a tutti noi siamo chiamati a rispondere.
“La scienza è un modo, è un modo decisivo, in cui si presenta a noi tutto ciò che è” (Heidegger; Scienza e meditazione).
Attraverso la scienza e le sue scoperte “giornaliere” viene presentato il mondo, quindi la realtà che ci circonda così com' è o come ce la vogliono presentare.
Quello per cui dovremmo ritenerci fortunati è che nel nostro piccolo mondo (l’ Italia) siamo benestanti …si ha tutto, ma nonostante questo non ci si accontenta mai…si vuole sempre di più.

Saggio breve: scienza ed etica

SAGGIO BREVE SCIENZA ED ETICA

Ma non si pensa mai al terzo mondo? Perché la scienza non riesce a fare niente?
Probabilmente è attiva solo nei paesi sviluppati…anche se è sbagliato dato, che è attiva solo nei luoghi in cui le persone stanno già bene mentre in luoghi sottosviluppati muoiono migliaia di persone per le più “banali” malattie.
“I progressi della scienza sono un capitolo tra i più affascinanti nella storia del nostro tempo. I suoi enormi successi sono stati raggiunti, peraltro, attraverso una delimitazione metodica.”(Politi; La Repubblica)
Di fatto la scienza è fondata sull’esperienza e sul calcolo matematico.
Lo scienziato scopre l’elettricità, la misura, ne indica le leggi cui obbedisce, il modo in cui si può produrre.

Scienza e tecnologia: tema

FINALITA' E LIMITI DELLA CONOSCENZA SCIENTIFICA SVOLTO

Tutto questo dunque è basato su calcoli e leggi ma la scienza “ comporta anche dei confini e dunque sono “rimaste fuori” tutte le questioni che riguardano il perché dell’esistenza, da dove veniamo, dove andiamo”(Politi; la Repubblica).
Sono proprio queste le domande: da dove siamo venuti? Perché siamo arrivati proprio qui e non in un paese sottosviluppato? Dove siamo diretti? a cui è difficile rispondere attraverso le scienze bisogna trovare una risposta attraverso le persone che ci stanno accanto, che ci fanno capire il perché della nostra esistenza e quello a cui potremmo arrivare.

Tutto sui buchi neri