Tema argomentativo sul lavoro

Appunto inviato da scajax
/5

Tema argomentativo sul lavoro. Traccia: il valore etico del lavoro nella società; il lavoro come sussistenza e aspetti connessi; lo sfruttamento del lavoro tra passato e presente; assurdità dell'affermazione nel contesto dei lager; considerazioni finali a risvolto politico (3 pagine formato doc)

TEMA ARGOMENTATIVO SUL LAVORO

Tema argomentativo
Scaletta:
• Il valore etico del lavoro nella società;
• Il lavoro come sussistenza e aspetti connessi;
• Lo sfruttamento del lavoro tra passato e presente;
• Assurdità dell’affermazione nel contesto dei lager;
• Considerazioni finali a risvolto politico.

Tema svolto sul mercato del lavoro e i giovani

TEMA SUL LAVORO IERI E OGGI

Il lavoro è per definizione un’attività produttiva con lo scopo di soddisfare i bisogni materiali e non, individuali e collettivi, e la repubblica italiana è fondata su questo.

Una società non può esistere senza la collaborazione delle persone che la compongono, pertanto il lavoro è un bisogno di tipo collettivo, che permette di aumentare il benessere e, generalmente, di migliorare la condizione umana.
Il lavoro è un’attività fondamentale: solo con questa collaborazione si può ottenere una società solida con doveri, prima, e diritti, dopo. Infatti, si può godere dei diritti perché c’è il lavoro, che è un dovere sociale. Un esempio è il diritto all’istruzione: mediante il lavoro degli insegnanti, gli alunni acquisiscono una cultura e imparano nuove realtà per affrontare meglio il mondo. Molti altri diritti si basano su doveri, come la salute: si può godere del diritto alla salute solo se ci sono persone che lavorano per garantirci lo stesso. Con questo, voglio dire che il lavoro, essendo il fondamento della società, è un valore considerevole.

Tema sul lavoro

TEMA SULL'IMPORTANZA DEL LAVORO PER L'UOMO

Il primo aspetto che però appare più evidente dell’affermazione è la sussistenza: il lavoro permette di soddisfare i bisogni più importanti, cioè del mangiare, bere, dormire e avere una casa. Con il guadagno, inoltre, si può godere di una più ampia scelta di beni acquistabili. Però, nel caso in cui il lavoro confluisca nella sola sussistenza, esso non rende più libero l’uomo, ma diventa una dipendenza necessaria alla sopravvivenza. Il proletariato, infatti, ha il solo ruolo di prestare la forza lavoro dietro compenso.
Nel passato, molte società erano basate sulla schiavitù. Qua il lavoro viene imposto, ed il frutto che ne scaturisce è ad unico vantaggio dello schiavista: l’uomo è pertanto una macchina senza diritti.
Ci sono altre forme di coercizione meno evidenti, anche nella società moderna: il mobbing, ossia comportanti violenti, vessazioni, abusi psicologici perpetuati nel tempo dai superiori o colleghi nei confronti di un lavoratore. Questa condizione mina l’equilibrio psicofisico del mobbizzato, e il lavoro diventa oppressivo e viene alterata la libertà.

Temi svoltiGuida al tema sull'adolescenzaGuida al tema sull'immigrazioneGuida al tema sull'amiciziaGuida al tema sul femminicidioGuida al tema sul NataleGuida al tema sui social network e i giovaniGuida al tema sui giovani e la crisi economicaGuida al tema sul rapporto tra i giovani e la musicaGuida al tema sulla comunicazione ieri e oggiGuida al tema sulla famigliaGuida al tema sull'amore e l'innamoramentoGuida al tema sull'alimentazioneGuida al tema sullo sport e sui suoi valoriGuida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumoGuida al tema sulla ricerca della felicitàGuida al tema sul bullismo e sul cyberbullismoGuida al tema sulla globalizzazioneGuida al tema sul razzismoGuida al tema sulla fame nel mondoGuida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeuticoGuida al tema sulla libertà di pensieroGuida al tema sulla mafia