Preti pedofili

Appunto inviato da federiko21
/5

Tema di attualità, sul fenomeno sempre maggiore dei preti pedofili. molto interessante (3 pagine formato doc)

Il 2010 verrà anche purtroppo ricordato come l'anno in cui è scoppiato il triste scandalo della pedofilia all'interno della Chiesa cattolica.
Da parecchi angoli del mondo, dal Canada agli Stati Uniti, dalla Germania all'Irlanda e all'Italia, sono trapelate notizie e accuse circa abusi sessuali perpetrati da esponenti del clero cattolico verso minori. Una materia scottante, cui hanno dato risalto tutti i principali quotidiani del globo: "El Pais" in Spagna, il "Times e il "Guardian" in Gran Bretagna, "Le Monde" in Francia, il "New York Times" e il "Washington Post" negli Stati Uniti, oltre alle immancabili televisioni di tutto il mondo, con dovizia di servizi e interviste.
Uno scandalo talmente torbido, che ha fatto vacillare persino l'autorità del papa, figura forse mai così contestata come in questi mesi. Le polemiche si sono subito allargate anche a questioni religiose contigue, come quella che riguarda il celibato dei sacerdoti e quella che attiene alla persistente esclusione delle donne dal clero.
Per arrivare infine a questioni più generali, come il mancato dialogo della Chiesa cattolica con le altre religioni e la presunta incapacità dei vertici ecclesiastici di confrontarsi e capire il mondo contemporaneo.
Hanno molto colpito l'opinione pubblica le interviste televisive rilasciate dalle vittime delle violenze, che hanno espresso il loro dolore e la loro umiliazione, creando in tutti noi un moto di compassione e di solidarietà. Sofferenze, le loro, che reclamano comprensione e una pronta giustizia. Chi ha sbagliato deve pagare. Come parimenti vanno colpite omertà e negligenze. Non è più possibile, né tollerabile, tacere e insabbiare.
Lo stesso papa Benedetto XVI si è espresso in questa direzione, quando ha invitato la Chiesa irlandese a "fare penitenza, riconoscere ciò che si è sbagliato, aprirsi al perdono, lasciarsi trasformare".