Tema su Rosso Malpelo e il lavoro minorile

Appunto inviato da belgiumundial
/5

Tema svolto sul romanzo "Rosso Malpelo" in relazione allo sfruttamento del lavoro minorile (2 pagine formato doc)

TEMA SU ROSSO MALPELO E IL LAVORO MINORILE

Tema di ordine generale tipologia D.


1. Giovanni Verga, in Rosso Malpelo, racconta di due ragazzini che lavorano in condizioni disumane in una miniera.
Le cronache odierne mostrano continuamente minori in luoghi di guerra, di fame, di disperazione nonostante gli appelli e gli interventi delle organizzazioni umanitarie che tentano di arginare questa tragedia. Inquadra il problema ed esponi le tue considerazioni in proposito.

Rosso Malpelo è un racconto pubblicato da Giovanni Verga nel 1878 e successivamente inserito nella raccolta Vita dei campi nel 1880. Questa opera rappresenta il punto di svolta dello scrittore verso il Verismo, ovvero quella corrente letteraria che si proponeva la rappresentazione del Vero, degli strati più bassi della società. Questo cambiamento, rafforzato in seguito dalla realizzazione del Ciclo dei Vinti, una raccolta incompiuta di cinque romanzi, tra i quali i Malavoglia, porta Verga, che nei primi scritti parlava dell'ambiente borghese, a concentrarsi sui ceti più umili e oppressi, a delineare quindi un ritratto della società siciliana del tempo.

Tema su Rosso Malpelo

TEMA SFRUTTAMENTO MINORILE

I protagonisti di Rosso Malpelo, infatti, sono due garzoni di miniera che vivono in un ambiente duro e disumano, che li porterà alla morte in condizioni misere.
Il lavoro minorile, tuttavia, non era una piaga che interessava esclusivamente il Sud Italia, bensi' affliggeva in particolare il Nord Europa, già attraversato dalla rivoluzione industriale.
In queste zone i bambini erano molto richiesti nelle fabbriche, in quanto potevano svolgere piccoli lavori di riparazione nei grandi macchinari dove solo loro risucivano ad insinuarsi, o erano il tesoro degli spazzacamini, che li utilizzavano per pulire le canne fumarie. I turni di lavoro, dalle 10 alle 12 ore, sarebbero massacranti anche per gli adulti di oggi, la mortalità era molto alta.
Solo l'Inghilterra dell'illuminata regina Vittoria riusci' a placare questo fenomeno attraverso varie riforme, come il Factory Act (1833) che impediva ai bambini di lavorare più di 48 ore a settimana (ai minorenni 69 ore), il Ten Hours' Act (1847), che limitava le ore lavorative giornaliere ad un massimo di 10 e l' Elementary Education Act (1870), che istituiva istruzione elementare obbligatoria.

Tema su Rosso Malpelo e il Verismo

ROSSO MALPELO E LO SFRUTTAMENTO DEL LAVORO MINORILE

Oggi il lavoro minorile interessa prevalentemente i paesi in via di sviluppo o non sviluppati, in particolare molti Stati di Africa, Asia, America del Sud. Non sono però eslcusi dal fenomeno Stati caratterizzati da un'economia florida ma con un reddito pro capite molto basso che costringe gran parte della popolazione a vivere in condizioni di povertà, come può essere la Cina.
Negli anni Ottanta i piccoli lavoratori erano stimati oltre i 5 milioni. Ora sono oltre 100 milioni, se non di più. I bambini vengono perlopiù usati nel settore agricolo e manifatturiero.
Un caso emblematico è stato quello di Iqbal Masih (1982/83-1995): era un bambino pakistano che all'età di 5 anni venne venduto per 26 dollari ad una fabbrica, dove lavorava in condizioni massacranti. Quando riusci' a fuggire da quell'inferno diventò un sindacalista, fino a quando venne assassinato.

Tema su Giovanni Verga e le sue opere

SFRUTTAMENTO MINORILE IN SICILIA NELL'800

Un'altra piaga sociale è rappresentata dai bambini che vivono in zone di guerra e d'oppressione. Particolarmente grave è la condizione dei bambini soldato, come narrato in Memorie di un soldato bambino, di Ishmael Beah:  i giovani vengono prelevati dai loro villaggi attraverso raid da parte di mercanti della guerra senza scupoli, successivamente vengono drogati e addestrati. Ciò avviene sopratutto in Africa. Tuttavia non si deve pensare che questi fenomeni interessino solo i paesi del Sud del mondo: infatti situazioni di violenza verso bambini sono tristemente note anche alle nostre latitudini: sono agghiaccianti le notizie di cronaca che parlano di feti gettati nella spazzatura, come avvenuto in un fast-food romano qualche giorno fa, o maltrattamenti verso minori.

Temi svoltiGuida al tema sull'adolescenzaGuida al tema sull'immigrazioneGuida al tema sull'amiciziaGuida al tema sul femminicidioGuida al tema sul NataleGuida al tema sui social network e i giovaniGuida al tema sui giovani e la crisi economicaGuida al tema sul rapporto tra i giovani e la musicaGuida al tema sulla comunicazione ieri e oggiGuida al tema sulla famigliaGuida al tema sull'amore e l'innamoramentoGuida al tema sull'alimentazioneGuida al tema sullo sport e sui suoi valoriGuida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumoGuida al tema sulla ricerca della felicitàGuida al tema sul bullismo e sul cyberbullismoGuida al tema sulla globalizzazioneGuida al tema sul razzismoGuida al tema sulla fame nel mondoGuida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeuticoGuida al tema sulla libertà di pensieroGuida al tema sulla mafia