Tema: un brutto sogno

Appunto inviato da misslucry91
/5

Tema svolto su un brutto sogno (1 pagine formato doc)

TEMA UN BRUTTO SOGNO

Tema un brutto sogno.

E’ indescrivibile l’impressione dolorosa che ho provato questa notte, nel sogno. Poiché sono due giorni di prove e verifiche e non abbiamo altra preoccupazione che questa e tutto il giorno non trascorre che nello studio e nella preparazione, è logico che la notte si sognino gli esami. E fin qui andrebbe bene, ma il sogno che ho fatto io stanotte, mi ha colmato di dolore  e tristezza, al punto di piangere, in sogno e ancora non so togliermi il senso penoso che mi è rimasto nel cuore.    
Mi parve dunque, di essere entrato nell’aula. Non era perfettamente l’aula della nostra scuola; era più piccola, più rozza e con il soffitto più basso.
Ma subito non ci feci caso, anzi tutto ciò non mi meravigliò affatto; mi parve logico, normale che fosse così. Erano presente il preside ed alcuni professori e tutti i compagni. Appena giunto al mio banco, fui chiamato. Mi sedetti al mio banco e cominciò l’esame.    

Tema sul sogno

TEMA RACCONTA UN INCUBO

Il professore mi interrogò ma le sue interrogazioni non concernevano con il programma svolto durante l’anno. Usava delle frasi strane quel professore, tanto che io gli feci osservare: “Signor professore ma questo qui non l’abbiamo studiato”. Io non sapevo nemmeno di quale materia mi stesse interrogando. Egli, però, alle mie parole, reagì malissimo, andò su tutte le furie, gridando che era necessario sapere ogni cosa agli esami senza obiettare.    
Alle sue grida si fece avanti il preside, il quale mi fece alcune osservazioni. Ma io non riuscivo a comprendere, o che fossi confuso, o che le domande fossero state incomprensibili e strane.
Fatto sta che dovetti alzarmi, senza aver risposto nemmeno ad una domanda, confuso e con le lacrime agli occhi. E come potevo avere il coraggio di passare tra i compagni? Di giungere a casa, di presentarmi ai miei con una bocciatura? Come avrei potuto fare?    

Cos'è il sogno: tema

HO FATTO UN BRUTTO SOGNO SEMBRAVA VERO

Ma queste parole dette da una voce amica mi scossero e mi fecero reagire: “Sono già le otto e non ti alzi?”.    
Schiusi gli occhi stropicciandoli, incerto, titubante; volgevo intorno lo sguardo senza comprendere bene dove mi trovassi.    
Mia madre stava accanto a mee, porgendomi il caffè. Era tardi. Mi sollevai in mezzo al letto, dentro di me urlai di felicità. Era una bella giornata di sole.    
Ho riferito a mia mamma che nella notte ero stato bocciato, rise. Dunque era stato solo un sogno per fortuna. Oh come sono sollevato, che gioia!    
Però, temendo che questo sia un sogno ammonitore, studierò con più interesse e ardore, perché nella realtà non debba provare il dolore, che, per fortuna, ho provato solo in sogno.

Temi svolti| Guida al tema sull'adolescenza| Guida al tema sull'immigrazione| Guida al tema sull'amicizia| Guida al tema sul femminicidio| Guida al tema sul Natale| Guida al tema sui social network e i giovani| Guida al tema sui giovani e la crisi economica| Guida al tema sul rapporto tra i giovani e la musica| Guida al tema sulla comunicazione ieri e oggi| Guida al tema sulla famiglia| Guida al tema sull'amore e l'innamoramento| Guida al tema sull'alimentazione| Guida al tema sullo sport e sui suoi valori| Guida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumo| Guida al tema sulla ricerca della felicità| Guida al tema sul bullismo e sul cyberbullismo| Guida al tema sulla globalizzazione| Guida al tema sul razzismo| Guida al tema sulla fame nel mondo| Guida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeutico| Guida al tema sulla libertà di pensiero| Guida al tema sulla mafia