Tema sull'uso delle armi in America

Appunto inviato da alina9584
/5

Tema svolto sull'uso delle armi in America, in particolare sul massacro avvenuto il 14 dicembre del 2012 in una scuola elementare nel Connecticut (2 pagine formato doc)

TEMA SULL'USO DELLE ARMI IN AMERICA

Tema sull'uso delle armi in America.
Gli Stati Uniti d'America dichiarano guerra alle armi: questa volta sono 20 bambini a pagarne le conseguenze
Killer colpisce più volte bambini e insegnanti di una scuola elementare nel Connecticut.    È polemica alle armi da fuoco!
Si dice che le persone sonno tutti uguali: donne e uomini, adulti e bambini, ricchi e poveri. Tutti hanno gli stessi diritti e doveri.
Ma a quanto emerge non è sempre così. Ci sono ancora persone che credono di poter fare ciò che vogliono. Credono di poter rovinare e togliere la vita ad altri uomini. Che diritto ha un uomo di distruggere la vita di un altro? È questo ciò che si pensa quando senti al telegiornale una voce che afferma che negli Stati Uniti un uomo ha tolto la vita ad alcune persone. Un secondo dopo la voce del telegiornale annuncia che le vittime sono ventisette, di cui venti bambini tra i sei e gli otto anni. In quel preciso istante smetti di riflettere e tutto ciò che si prova è un misto di tristezza, rabbia e dolore.
 

L'energia nucleare e il disastro di Chernobyl: ricerca

STORIA DELLE ARMI IN AMERICA

Sono state migliaia le persone che il 14 dicembre scorso hanno provato tutto questo, quando sono venute a sapere che a Newtown, nel Connecticut un giovane ventenne aveva ucciso venti alunni e sei insegnanti nelle scuola elementare di Newtown. Tra le vittime anche la preside e la psicologa della scuola che avevano cercato di fermare l’assassino. Il telegiornale continua a fornire informazioni: il killer è stato identificato in Adam Lanza, un ragazzo affetto dalla sindrome di Asperger, in altre parole una grave forma di autismo. Lanza, dopo aver fatto irruzione nella scuola poco dopo le nove e trenta ha aperto il fuoco in una classe, poi si è diretto in un'altra aula, dove anche qui ha sparato ai bambini e alle insegnanti e si preparava ad andare avanti. Proprio mentre era nella seconda aula, ha sentito che stavano arrivando le forze di pronto intervento.
 

Le contraddizioni della società americana nella letteratura di Philip Roth

Storia delle armi da fuoco: riassunto

GLI AMERICANI E LE ARMI

Così ha deciso di togliersi la vita con una delle tre armi, appartenenti alla madre, con cui aveva già ucciso quelle persone innocenti. Ora il giornalista è passato all’argomento successivo e sta parlando di altro, ma non si riesce più a seguire. Nella testa affiorano decine di domande: Perché tutto questo? Che colpa avevano quelle persone? Come si è procurato le armi? L’unica cosa a cui si riesce a pensare è ai familiari delle vittime, alle sei insegnanti, alle 12 meravigliose bambine che magari sarebbero diventate ballerine o dottoresse e agli otto piccoli uomini che da grandi sarebbero stati avvocati, piloti o pompieri.

Temi svolti| Guida al tema sull'adolescenza| Guida al tema sull'immigrazione| Guida al tema sull'amicizia| Guida al tema sul femminicidio| Guida al tema sul Natale| Guida al tema sui social network e i giovani| Guida al tema sui giovani e la crisi economica| Guida al tema sul rapporto tra i giovani e la musica| Guida al tema sulla comunicazione ieri e oggi| Guida al tema sulla famiglia| Guida al tema sull'amore e l'innamoramento| Guida al tema sull'alimentazione| Guida al tema sullo sport e sui suoi valori| Guida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumo| Guida al tema sulla ricerca della felicità| Guida al tema sul bullismo e sul cyberbullismo| Guida al tema sulla globalizzazione| Guida al tema sul razzismo| Guida al tema sulla fame nel mondo| Guida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeutico| Guida al tema sulla libertà di pensiero| Guida al tema sulla mafia