Tema sulla vita e sull'essere umano

Appunto inviato da revenga06
/5

Tema sull'importanza della vita: riflessioni sul senso della vita e dell'essere umano (1 pagine formato doc)

TEMA SULLA VITA

Tema.

Io amo la vita, sono un essere umano. Chi ama la vita non riesce mai ad adeguarsi, subire, farsi comandare. Un essere umano che si adegua, che subisce, che si fa comandare, non è un essere umano.
La società di oggi è un po’ come le sabbie mobili: ti avvicini per fare un castello e sprofondi senza via di fuga. Si è circondati da menzogne falsità ed ipocrisie. L’ipocrita tuttavia non è l’essere umano peggiore. L’ipocrita vuole guidare il pensiero altrui, condizionarlo ed opprimerlo non seguendo poi quel che dice ma quel che può conferirgli supremazia. L’uomo peggiore è quello che lo permette.
È il peggiore perché si adegua, si adegua alla sottomissione, si adegua a non essere sovrano si adegua a perdere la sua dignità i suoi diritti e la sua indipendenza. Si adegua e subisce. Subisce accuse, ingiustizie, guerre e perdite.

Il senso della vita: tema

RIFLESSIONI SULLA VITA: TEMA

La cosa peggiore però che può fare un uomo è farsi comandare. Nessuno dovrebbe permettere ad un altro di imporsi sulla propria persona, sui proprio pensieri, sulla propria concezione di bene, di giustizia e sui propri pareri. La cosa che più dovrebbe essere cara ad un uomo è il principio o meglio l’insieme dei principi che ne determinano il valore, la forza e la ricchezza d’animo. I principi sono le fondamenta di ogni essere umano, la sua personale costituzione che non può essere cambiata ma è coerente e inviolabile. Tutte queste belle parole però non bastano. La società oggi si crede potente, si crede sovrana, si crede suprema e dal potere assoluto ma come tutti in cuor nostro sappiamo non è così. Veniamo continuamente condizionati e spesso non ce ne rendiamo nemmeno conto.

La vita quotidiana nel Medioevo: tema

TEMA SULL'IMPORTANZA DELLA VITA

Siamo bombardati da informazioni e notizie che ci propinano la verità a cui altri uomini vogliono che crediamo. Cos’è però la verità? È il parere di un altro che non necessariamente ha i tuoi principi, il parere di un uomo che per natura vuole probabilmente solo salvare se stesso sacrificando un altro o sacrificando la società. La società che crede ad ogni singola cosa è una società morta. Quel che manca oggi è la vivacità intellettuale di popolo ormai dormiente, la capacità critica ovvero essere in grado di distinguere ciò che è giusto e ciò che è sbagliato non prendendo per buono e corretto tutto quel che dicono i mass media, i politici e chiunque si rivolga a noi. Il problema dell’uomo è quello di soccombere fin troppo facilmente mettendosi in secondo piano, adeguandosi, subendo, facendosi comandare e perdendo così i suoi diritti, la sua libertà di pensiero i suoi sogni, il suo essere umano.

Temi svolti| Guida al tema sull'adolescenza| Guida al tema sull'immigrazione| Guida al tema sull'amicizia| Guida al tema sul femminicidio| Guida al tema sul Natale| Guida al tema sui social network e i giovani| Guida al tema sui giovani e la crisi economica| Guida al tema sul rapporto tra i giovani e la musica| Guida al tema sulla comunicazione ieri e oggi| Guida al tema sulla famiglia| Guida al tema sull'amore e l'innamoramento| Guida al tema sull'alimentazione| Guida al tema sullo sport e sui suoi valori| Guida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumo| Guida al tema sulla ricerca della felicità| Guida al tema sul bullismo e sul cyberbullismo| Guida al tema sulla globalizzazione| Guida al tema sul razzismo| Guida al tema sulla fame nel mondo| Guida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeutico| Guida al tema sulla libertà di pensiero| Guida al tema sulla mafia