La trasgressione

Appunto inviato da reddevil89
/5

Testo argomentativo (1 pagine formato doc)

La trasgressione ha,per molte persone,un fascino irresistibile,e se è vero che “le cose belle sono pericolose” il trasgredire Florese Arianna IVG 11/11/06 La trasgressione La trasgressione ha, per molte persone, un fascino irresistibile.
Per alcuni è rischiare e perciò diventa pericoloso, per altri è semplicemente quel “andare oltre” che ti permette di iniziare a “vivere”. Negli uomini c'è sempre stato il desiderio di andare contro le regole e ci sarà sempre. L'esempio per eccellenza è Eva, che cede alle tentazioni del serpente assaggiando il frutto proibito. Ma è da tener presente che ogni azione ha una conseguenza e, come Eva viene cacciata dall'Eden e privata della vita eterna, ognuno di noi deve essere pronto ad assumersi le proprie responsabilità.
L'uomo è dunque portato a peccare e quando gli si presenta l'occasione di provare l'ebrezza del rischio gli diventa difficile resistere. Una delle ragioni che frenano i nostri istinti è la reputazione, l'opinione altrui, la nomea che potremmo vederci attribuiti. La trasgressione è un fenomeno presente tra i giovani e tra gli adulti, perchè accanto agli incidenti del sabato sera dovuti alla voglia di “sballare”, ci sono gli adulteri degli adulti stanchi della monotona vita piena di responsabilità. Non tutte le forme di trasgressione sono però negative; è lecito trasgredire per una giusta causa, ma non bisogna però abusare di queste. Si può ad esempio scioperare per rivendicare dei diritti, per progredire o per ottenere qualcosa di significativo, ma non è giustificato chi approfitta degli scioperi per astenersi dal lavoro. L'esempio più significativo è il memorabile sciopero della fame di Gandhi fatto contro il razzismo e per diffondere la “non violenza”. C'è quindi modo e modo di trasgredire; ad esempio nel vestire, nel non rispettare gli orari di uscita imposto dai genitori, nel concedersi un giorno in più di vacanza, ma deve essere sempre un trasgredire che non condizioni negativamente la vita di chi ci circonda. Lo si può fare dunque nelle giuste misure perchè, come si sa, ogni eccesso è un difetto. Le regole esistono per essere rispettate, ma se non ci fossero le eccezioni il mondo non andrebbe avanti.