Relazioni tra i personaggi dell'Orlando furioso

Appunto inviato da angydt
/5

significativa descrizione delle varie relazioni interpersonali tra i vari personaggi dell'opera, le quali sono il fulcro centrale di tutta la trama. Descrizione e caratteristiche dei personaggi dell'Orlando furioso di Italo Calvino (2 pagine formato doc)

RELAZIONI TRA I PERSONAGGI DELL'ORLANDO FURIOSO

Le relazioni interpersonali nel “L’Orlando furioso - Ciò che rende avvincente e coinvolgente “L’Orlando Furioso” sono le relazioni interpersonali,le quali portano il lettore a una contemplazione degli estremi positivi e negativi di un sentimento,della visione armonica in cui essi possono venire conciliati e dei limiti che può raggiungere,di volta in volta,l’azione umana a causa di quelli.

La rappresentazione di tali sentimenti è esemplare per il fatto che i valori-guida dell’agire umano (l’amore,l’onore,l’eroismo) si intrecciano con i disvalori (ricerca del solo piacere fisico,pregiudizio,tradimento,ferocia,viltà) senza distinzione tra personaggio cristiano o pagano.
Comunque,le relazioni tra i vari caratteri dell’opera sono alla base del racconto e ne costituiscono,grazie ai vari intrecci,il “motore” del componimento.

Personaggi dell'Orlando furioso: aspetti positivi e negativi


DESCRIZIONE PERSONAGGI ORLANDO FURIOSO

La prima di queste che si incontra è quella amorosa che si instaura,anche se passivamente per la donna,tra Orlando e Angelica. Il cavaliere si innamora,infatti,perdutamente della fanciulla. Dovuto anche dalla fusione del ciclo carolingio,incentrato sull’arte della guerra,con quello bretone,più interessato ai sentimenti,il paladino ama con amor cortese.Orlando,dunque,adora con tutto se stesso senza essere ricambiato,a causa anche delle continue fughe di Angelica. Ariosto fa diventare la fanciulla un oggetto irraggiungibile palesemente dimostrato dal continuo desiderio inappagato di Orlando. Si rispettano così i canoni cortesie si mantiene,inoltre,il rapporto di vassallaggio dell’uomo verso la donna .Per Orlando questo amore,però,è motivo di pazzia(da qui l’ossimoro contenuto nel titolo;la perdita di senno).

Orlando furioso di Ariosto: analisi del testo


CARATTERISTICHE PERSONAGGI ORLANDO FURIOSO

Avviene così il degrado del cavaliere fidato per eccellenza;un decadimento che fa del paladino un essere istintivo,animalesco e che,quindi,incarna tutti quei sentimenti negativi,come la rabbia. Orlando,avendo la mente offuscata dall’ira,addirittura “abbassa” la figura di Angelica “moglie” e ,dunque, non più un essere sublime,vergine e puro. In questo modo avviene il ribaltamento della cortesia:Orlando non è più un “fin amans” ma un uomo divenuto una figura bestiale a causa di un amore che ,invece di nobilitare l’animo,umilia la persona al punto di farlo diventare pazzo.

Orlando furioso: spiegazione del proemio di Ariosto


PERSONAGGI ORLANDO FURIOSO ARIOSTO

L’episodio che fa scaturire la follia del cavaliere è la scoperta dell’amore tra Angelica e Medoro. L’incontro tra i due giovani avviene dopo un combattimento del cavaliere che,ferito, viene soccorso dalla donna. I due si innamorano e ,dopo aver passato del tempo in casa di un pastore,si mettono in viaggio per il Catai,paese natio di Angelica. L’amore tra questi due personaggi è ,sempre basato sul rovesciamento dei canoni cortesi,più materiale. Lo dimostra anche la necessità di incidere quei momenti passati insieme,intagliando sui tronchi degli alberi i loro nomi. Inoltre lo spazio,da locus amoenus,diviene nido d’amore,un posto dove gli innamorati consumavano la loro passione. Pertanto anche il luogo subisce un abbassamento.