Riflessione sui conflitti religiosi

Appunto inviato da silviasuardi96
/5

In nome della religione sono state e sono combattute molte guerre. E' possibile tuttavia individuare alcuni valori e principi comuni sui quali costruire un dialogo fra civiltà e culture diverse,indipendentemente da quale Dio sia riconosciuto? (1 pagine formato doc)

TEMA SULLE GUERRE RELIGIOSE
In nome della religione sono state e sono combattute molte guerre in quanto ogni civiltà voleva e vuole imporre il proprio pensiero religioso,considerato come verità assoluta.
Penso che le religioni nascono dalla paura, che di conseguenza genera aggressività e successivamente da sfogo a questa rabbia attraverso le guerre. Nei paesi meno sviluppati come l'Africa e l'Asia queste tensioni religiose si manifestano sotto forma di vere e proprie guerre mentre nei paesi occidental,i che sono maggiormente sviluppati, si manifestano sotto forma di discriminazione. Da sempre si sono verificate situazioni in cui un'etnia predomini su un'altra,basti pensare ai tedeschi e gli ebrei oppure ai Tutsi.


La diversità è uno dei valori che caratterizzano il nostro secolo che però spesso viene visto come qualcosa di pericoloso e minaccioso in quanto è più semplice e rassicurante avere a che fare con idee e persone nei quali ci riconosciamo.
Anche noi italiani siamo stati migrati e tutt'ora lo siamo e per paura dello straniero lo discriminiamo ed è grazie a questo fenomeno di migrazione che oggi le popolazioni si sono "mischiate" tra loro dando così origine a nuovi tipi di etnie.