L'alchimista

Appunto inviato da ale92x
/5

Elaborato sul libro di Paulo Coelho con trama e argomenti principali (2 pagine formato doc)

Prima di esporre le mie impressioni e il mio giudizio su “L’Alchimista” è giusto parlare  di come é nato e del significato che l’autore ha voluto dare al suo romanzo.
Innanzi tutto è doveroso scrivere che “L’Alchimista” non è il classico romanzo d’avventura ma bensì un libro a carattere simbolico che ci spinge a riflettere circa il senso della nostra vita. L’autore di questa splendida avventura alla ricerca di un sogno è Paulo Coelho, nato a Rio de Janeiro nel 1947 e diventato ormai uno dei maggiori scrittori dell’america latina dove la sua notorietà ha raggiunto quella di Gabriel Garcia Marquez. Coelho ha iniziato a studiare alchimia agli inizi degli anni settanta e ha prolungato questo interesse per gli undici anni successivi.
Dopo essere rimasto affascinato dalla possibilità di non morire mai e dal terrore dell’arrivo della fine,  cerca di realizzare l’elisir della lunga vita, tema presentato anche sulle pagine dell’alchimista, ma invano e sostituisce quindi il desiderio della vita eterna abbandonandosi alla totale devozione a Dio, un altro tema centrale del suo romanzo. In seguito ad un periodo di apprendistato iniziò a conoscere il filo trainante di tutta l’opera e cioè il raggiungimento della leggenda personale, quello che ognuno di noi è destinato a fare ma che in pochi hanno il coraggio di realizzare. In seguito alla sua “redenzione” comprende che ogni uomo ha una Grande Opera da portare a termine e solo ad alcuni spetta realizzare “la pietra filosofale” ma per ognuno esiste uno scopo che una volta raggiunto porta alla vera felicità. Infine c’è da dire che il romanzo rende omaggio oltre tutto a grandi scrittori come Hemingway, Blacke e Borges per essere riusciti a penetrare nel “ Linguaggio Universale”. Questo è un altro argomento che si presenta dall’inizio del racconto, il linguaggio universale é la lingua parlata da tutte le cose, la forma di comunicazione esistente tra, prendendo esempio dal libro, un pastore e il suo gregge, il modo di comunicare i loro pensieri per diffondere i loro sentimenti a popoli di ogni genere con il linguaggio della metafora e delle frasi sottointese che ognuno legge tra le righe…Il Protagonista del libro, Santiago, pastore nella Spagna Andalusa è un ragazzo determinato e coraggioso che rinuncia ad una “carriera” da sacerdote per il suo amore nel viaggiare. Trovo che sia bellissimo compiere una scelta del genere perché viaggiare alla scoperta delle popolazioni e degli usi e costumi di tutto il mondo é una delle cose più belle… Viaggiare infatti è una delle mie passioni proprio come per Santiago: Compra così delle pecore e viaggia attraverso le aride campagne spagnole. Una notte, mentre dorme in una chiesetta abbandonata sotto le fronde di un enorme e vecchissimo sicomoro, ripete un vecchio e insistente sogno. Con questa situazione si apre il libro che presenta già un messaggio particolare: per realizzare i propri sogni e non vivere nel rimorso, si può rinunciare a tutto, compresa  una promettente carriera.