Adolescente e giovane adulto a confronto

Appunto inviato da missfedina89
/5

Confronto tra età adolescenziale e prima età adulta dal punto di vista psicologico (2 pagine formato doc)

Durante l'adolescenza, periodo che va dai 12 ai 20 anni circa, si hanno molti cambiamenti psicofisici.

Il corpo cresce in altezza, si ha la maturazione sessuale completa, muta la voce.
Tutti cambiamenti che possono creare difficoltà nell'individuo.

Ci sono inoltre i cambiamenti a livello psicologico: ci si allontana dal modello genitoriale, distruggendolo per creare una propria identità. E' proprio in questa fase che si comincia a sentire il bisogno di indipendenza, che verrà poi ricercata nella prima età adulta.

Durante l'adolescenza si sente poi il bisogno di fare le prime esperienze sessuali/affettive, ma allo stesso tempo si ha difficoltà a distinguere tra le due pulsioni(sessuale-affettiva). Si ricerca quindi un partner con cui condividere queste esperienze ma, prima ancora, si sperimenta la sessualità allo erotica: cioè la masturbazione o comunque l'auto provocazione del piacere.

Tutti questi problemi, che devono essere affrontati e risolti, generano il bisogno di inserimento in un gruppo, solitamente molto numeroso(almeno nei primi anni di adolescenza), per confrontarsi, aiutarsi a vicenda, potersi esprimere senza regole dettate dall'alto(genitori, professori) e vivere le prime esperienze "indipendenti" fuori dalla famiglia.

Persiste comunque il bisogno di avere un genitore al fianco pronto ad aiutarti, anche se molti adolescenti non lo ammettono.

Se invece consideriamo l'età successiva all'adolescenza, cioè la prima età adulta(dai 20 ai 35 anni circa), ci accorgiamo come prima cosa che è un periodo molto più lungo.

In questa fase della vita, che si è allungato nel tempo a causa della società e della cultura, l'individuo ha completato il suo ciclo di studi ed è nel periodo in cui, dopo essersi costruito una propria identità durante l'adolescenza, cerca di realizzarsi nel lavoro, nella famiglia...
.