"1914", di Luciano Canfora

Appunto inviato da marc0
/5

Un saggio breve di storia basato sul libro "1914" di Luciano Canfora (8 pagine formato pdf)

1914, annus mirabilis


Esistono innumerevoli testi, saggi, e documenti sulla prima guerra mondiale,
ma ancora non si è giunti ad una unanime visione d’insieme di quella che fu la Grande Guerra.
Il noto Luciano Canfora, docente di filologia greca e latina presso l’università degli studi di Bari, si è cimentato nella non facile impresa di divulgare anche ai non addetti ai lavori le tesi di insigni storici che come lui hanno analizzato e studiato l’evento che ha prodotto una cesura così netta non solo nella storia, ma nella politica, nella società e nella mentalità dell’intera Europa. In “1914”, Canfora ha cercato di riportare in modo efficace e dettagliato le posizioni che gli storici hanno avuto nei confronti della Grande Guerra.



Canfora principia il testo affermando che pur volendo dedicare l’opera all’analisi di un singolo anno, il 1914 appunto, questo risulta alfine impossibile giacché la storia è una concatenazione di eventi interconnessi, e perciò Canfora parla di “guerra civile europea”, cioè di “un lungo processo che è marcato da interruzioni, ma che non va perso di vista come unico processo”1. Per Canfora infatti l’anno 1914 è cruciale per la storia europea non solo perché in quell’anno scoppia la prima guerra mondiale, ma perché questa guerra è la premessa del conflitto più terribile della storia dell’umanità, che si apre nel 1939 e si protrae per sei lunghissimi anni lasciando l’Europa in ginocchio.