Rivoluzione francese

Appunto inviato da 00marta00
/5

Tema sulle contraddizioni all’interno della dichiarazione dell’uomo e del cittadino (2 pagine formato doc)

Titolo: voglia di essere parte delle Stato Motivazione: sottolineare le contraddizioni all’interno della dichiarazione dell’uomo e del cittadino nella Francia del 1789 La rivoluzione Francese scoppia nel 1789 come rivolta aristocratica, degenera poi in tumulto popolare, per poi terminare come vera e propria rivoluzione Borghese.
Le cause di questa insurrezione sono molteplici, ma possiamo individuarne tre fondamentali: la carestia degli anni ’80, che inflisse un duro colpo alla parte di popolazione più povera e che causò molti problemi e squilibri all’economia francese, le continue guerre del ‘700 che anch’esse originarono sconforto a livello psicologico in quella parte di popolazione più povera e più toccata nel vivo dalle guerre, e per ultima lo squilibrio causato dall’ancien regime che impose le tasse solo al terzo stato. Per cercare di ovviare a questi problemi il re francese Luigi XVI decise di imporre le tasse anche al primo e secondo stato, scatenando così pessime reazioni da parte della nobiltà.
Questa, arrabbiata per l’imposizione, convoca nel 1789 gli stati generali con la speranza di farsi togliere questo nuovo onere monetario.