Carlo V

Appunto inviato da jozefinasimonino
/5

Tema/appunti sull'imperatore Carlo V (1 pagine formato doc)

Carlo V era stato un imperatore che aveva ereditato nelle sue mani un grande potere grazie alle varie startegie matrimoniali che lo avevano portato ad essere l'erede di territori in castiglia, aragona, america, paesi bassi, fiandre ungheria.
Divenuto imperatore, carlo v aveva voluto rafforzare il potere del ragno di castiglia, quello dei domini asburgici, il miglioramento della condzione politica tedesca e il controllo contro i turchi in ungheria.  
Per controllare l'italia limperatore aveva bisogno di sconfiggere la francia e cominciò così una guerra che non rispettava le decisioni della pace di noyon e rivendicava che la borgogna, milano e genova ritornassero nelle mani di carlo v, che se ne impossessò grazie alla pace di madrid firmata da farcesco I dopo la sconfitta. 
 
 
Per rispondere a questa sconfitta francesco I si alleò col papa clemente vii, firenze, venezia, milano, genova e inghilterra nella lega di cognac per paura che carlo v acquistasse troppo potere; la guerra fu vinta nuovamente da carlo v, che inviò i soldati lanzichenecchi a saccheggiare roma nel 1527, distruggendo la città. Grazie a questa vittoria francesco sforza potè ritornare a regnare a milano e i medici riacquisirono in  potere a firenze dopo la caduta della repubblica.
Nel 1530 poi, proprio lo stesso papa clemente vii incoronò carlo v come re d'italia favorendo il dominio spagnolo sull'italia, soprattutto su milano e del sucato di savoia.
 
 
Per poter contrastare la potenza turca invece, carlo v aveva dovuto resistere nel 1529 all'assedio di vienna, che portò ad una spartizione dell'ungheria per evitare conflitti pericolosi e rivolte dei turchi, poiché in  questo modo venivano accontentate le richieste di entrambi i poteri, anche se comunque la forza dei turchi continuava ad agire sul mediterraneo a partire dalla riconquista di tunisi nel 1535, che assicurava il dominio dei traffici navali.
Negli stessi anni l'imperatore carlo v dovette cercare di ristabilire il controllo anche in  germania, dove i conflitti tra cattollici e luterani erano diventati un porblema anche politico perchè tutto questo diventava un mezzo di ricerca della libertà dalla potenza imperiale per tutti i principi tedeschi, che riuscirono ad ottenere quello che avevano voluto grazie anche all'appoggio di francesco I; infatti sia la battaglia di muhlberg che la dieta di augusta non furono abbastanza per garantire all'imperatore la pace tra le religioni e il controllo politico. Per combattere questo tenativo i principi tedeschi si unirono in un'alleanza contro l'imperatore, che causò una serie di lotte che ebbero come conclusione la pace di augusta del 1555,dove carlo v permetteva ai principi tedeschi di avere un autodominio.