Editto di Nantes

Appunto inviato da belschreiber
/5

Elaborato di storia sul tema: Perché fu revocato l'Editto di Nantes? Quali sono i limiti al diritto di culto religioso nel mondo? (5 pagine formato doc)

Il 13 aprile del 1598, Enrico IV di Francia emanò l'Editto di Nantes (ma solo grazie ad un lit de justice) che interruppe e pose termine alle innumerevoli guerre di religione che per trentasei anni (iniziate nel 1562 con la Strage di Vassy da parte dei seguaci del duca di Guisa) devastarono la Francia, regolando così la posizione dei calvinisti ugonotti.

L'Editto di Nantes non fu il primo nel suo genere.
Precedentemente furono emanati l'Editto di Saint-Germain (più conosciuto come l'Editto di Gennaio del 1562 da Carlo IX, spinto dalla madre Caterina De' Medici) con il quale veniva accordata ai protestanti la libertà di culto, ma solo fuori dalle mura della città, ed un anno dopo l'Editto di Amboise il quale limitava i diritti dei protestanti ai soli aristocratici. Infine la Pace di Saint-Germain del 1570 che accordava una maggiore libertà di culto ai protestanti e riconosceva loro un centinaio di piazzeforti, fra cui le quattro più famose sono La Rochelle, Cognac, Montauban e La Charité-sur-Loire.

Ma l'Editto di Nantes fu diverso: ebbe una effettiva completa applicazione promossa da Enrico IV, il quale, prima di salire al trono di Francia, professava la fede ugonotta ("Parigi val bene una messa").

.