Tema sulla Riforma protestante: cause e conseguenze

Appunto inviato da ycnarf84
/5

Tema svolto sulla riforma protestante di Martin Lutero: "L'importanza della Riforma Protestante in campo religioso, soprattutto in campo educativo, per il riscatto delle popolazioni sottomesse" (2 pagine formato doc)

RIFORMA PROTESTANTE: CAUSE E CONSEGUENZE

Tema: “L’importanza della Riforma Protestante in campo religioso,ma soprattutto in campo educativo, per il riscatto delle popolazioni sottomesse”
La Riforma Protestante ha il suo inizio vero e proprio nel 1517 ad opera di Martin Lutero, ma possiamo definirla come il risultato di numerosi fattori politici, economici, religiosi e culturali risalenti ai secoli precedenti.
In Germania, fin dalla nascita dell’Impero (nel 962), si era creata una forte rivalità fra le due istituzioni-chiave dell’epoca: papato e impero; con il susseguirsi dei vari papi ed imperatori, tale rivalità si era via via aggravata, come testimoniò la lotta per le investiture.
La Chiesa era stata più volte bersaglio di pesanti critiche: ricordiamo quei movimenti, definiti “ereticali” (catari, valdesi, patarini ed altri ancora), che accusavano il clero di corruzione e chiedevano un ritorno ai valori originari della religione cristiana.

Nel XIV secolo anche John Wycliffe, seguito poi da Jan Huss, criticava fortemente la Chiesa e i suoi maggiori esponenti (il papa e i vescovi), ma entrambi furono condannati per eresia.
Anche la cattività avignonese, con lo spostamento della sede pontificia ad Avignone e a volte la presenza di due papi, aveva contribuito a mettere in crisi l’istituzione ecclesiastica.

Riforma protestante: cause e conseguenze

CAUSE DELLA RIFORMA PROTESTANTE DI MARTIN LUTERO

Nonostante la Chiesa stessa iniziasse ad avvertire l’esigenza di una riforma al suo interno, di un ritorno a quello che era stato il cristianesimo originario, il Concilio di Costanza del 1414 non portò ad alcun cambiamento significativo.
Nel XV secolo in Italia nasceva l’Umanesimo, e con questo grande movimento culturale cambiò il concetto di “uomo”: non più il fedele sottomesso che la Chiesa medievale creava, imponendo la paura dell’aldilà, ma un uomo artefice del proprio destino, e consapevole delle proprie capacità.
La situazione in cui si trovava la Chiesa prima della Riforma era dunque decisamente negativa: vizi come simonia, concubinato, nepotismo, ed esercizio del potere temporale più che spirituale erano diffusissimi, e una testimonianza è proprio l’episodio che fu la causa scatenante delle critiche mosse da Lutero.

Martin Lutero e la riforma protestante: riassunto

CONSEGUENZE DELLA RIFORMA PROTESTANTE IN EUROPA

Alberto di Hohenzollern voleva diventare arcivescovo di Magonza (carica molto ambita, poiché conferiva grande potere), ma dato che la legge lo impediva, chiese al papa di concedergli la carica in cambio di denaro, raccolto con le “offerte penitenziali” dei fedeli. A Roma intanto, Leone X vendeva indulgenze per raccogliere i fondi necessari alla ristrutturazione della Basilica di S. Pietro.
Fu così che nel 1517 Martin Lutero affisse al portale della cattedrale di Wittemberg (Sassonia) 95 tesi, nelle quali criticava la Chiesa e dichiarava di volersi staccare da essa. Il papa gli impose di ritrattare tutto, ma lui bruciò pubblicamente la bolla di scomunica che gli era stata inviata. Nel 1524 Carlo V convocò Lutero alla Dieta di Worms, imponendogli di abiurare le sue tesi, ma egli si rifiutò, e venne bandito dall’impero.

Riforma protestante in Europa: cause e conseguenze

MARTIN LUTERO E LA ROTTURA CON LA CHIESA DI ROMA

I principati tedeschi non reagirono rutti allo stesso modo rispetto a questi avvenimenti: alcuni restarono cattolici (per esempio la Baviera), mentre altri (come la Sassonia) seguirono Lutero, sicuramente per motivi religiosi, ma soprattutto perché videro la possibilità di rendersi indipendenti dalla Chiesa di Roma, alla quale pagavano ingenti tributi.
Il fenomeno della Riforma ebbe grande rilevanza, soprattutto in campo religioso.
Lutero criticava la corruzione ecclesiastica e il fatto che il popolo fosse sottomesso da una Chiesa che, utilizzando il latino come lingua ufficiale, poteva essere capita da pochi, e poteva dunque “modificare” il messaggio cristiano in modo da tenere “sotto controllo” la popolazione.

Temi svolti| Guida al tema sull'adolescenza| Guida al tema sull'immigrazione| Guida al tema sull'amicizia| Guida al tema sul femminicidio| Guida al tema sul Natale| Guida al tema sui social network e i giovani| Guida al tema sui giovani e la crisi economica| Guida al tema sul rapporto tra i giovani e la musica| Guida al tema sulla comunicazione ieri e oggi| Guida al tema sulla famiglia| Guida al tema sull'amore e l'innamoramento| Guida al tema sull'alimentazione| Guida al tema sullo sport e sui suoi valori| Guida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumo| Guida al tema sulla ricerca della felicità| Guida al tema sul bullismo e sul cyberbullismo| Guida al tema sulla globalizzazione| Guida al tema sul razzismo| Guida al tema sulla fame nel mondo| Guida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeutico| Guida al tema sulla libertà di pensiero| Guida al tema sulla mafia