Tesi di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica e dell'Automazione

Appunto inviato da 19marketto87
/5

Sviluppo di un sistema di supervisione e controllo per un impianto termico industriale (84 pagine formato pdf)

INTRODUZIONE
Il mondo dell'automazione, di conserva a quello dell'IT (Information Technology), è in costante crescita e trasformazione.
Originato in seno all'industria automobilistica, il concetto di automazione è stato a lungo assimilato a quello di meccanizzazione, per poi affermarsi favorito dagli sviluppi dell'ingegneria meccanica, dell'ingegneria elettronica e dell'ingegneria del controllo dei processi produttivi. Oggi le applicazioni di automazione e controllo automatico si sono affermate al punto da essere presenti e permeare l'intera filiera industriale.


La crescente sofisticazione delle tecnologie informatiche negli ultimi vent'anni, e la
riduzione drastica dei costi ha inoltre ampliato gli orizzonti funzionali ed applicativi
dell’automazione anche a settori non legati all’industria produttiva. In particolare, la sempre più pressante esigenza di risparmiare energia a fronte dei costi e dei rischi ambientali associati alle emissioni, ha stimolato l’interesse intorno alle possibilità offerte dai sistemi di controllo automatico in termini di capacita di efficientamento energetico degli impianti termici e riduzione dei costi (e dei disservizi verso l’utenza) associati alla gestione e alla manutenzione ordinaria e straordinaria dei medesimi.


Ed infatti questo lavoro di tesi nasce in seno ad una azienda, la Staer Sistemi di Roma, nell’ambito di una ricerca industriale tesa alla prototipizzazione di un sistema di telecontrollo low-cost a supporto di impianti termotecnici installati in ambito industriale e terziario.
L’idea progettuale ha inteso esplorare le reali opportunità offerte da piattaforme low-cost di derivazione IT in alternativa a prodotti industriali “classici” del telecontrollo, i cosiddetti Programmable Logic Controller (PLC), equipaggiate di software Free/Open Sorce (FOSS) in termini di capacità, semplicità di utilizzo, etc.
come estesamente illustrato nel primo capitolo del presente lavoro.