Ambiente e sviluppo sostenibile

Appunto inviato da mauriziotatti
/5

Spiegazione di alcuni termini legati all'ambiente e allo sviluppo sostenibile (18 pagine formato txt)

LIVELLO MINIMO NECESSARIO ALLA RIPRODUCIBILITÀ BIOLOGICA DELL'ECOSISTEMA. CAPACITÀ DI CARICO È LA QUANTITÀ DI INQUINAMENTO (IN SENSO LATO) E DI RIFIUTI CHE IL PIANETA È IN GRADO DI SOPPORTARE. EQUITÀ INFRAGENERAZIONALE IMPLICA LA PARITÀ DI ACCESSO ALLE RISORSE (SIANO QUESTE AMBIENTALI O MENO) DA PARTE DEGLI ATTUALI CITTADINI DEL PIANETA, SENZA DISTINZIONI RISPETTO AL LUOGO/PAESE IN CUI VIVONO. EQUITÀ INTERGENERAZIONALE IMPLICA LA PARI OPPORTUNITÀ FRA SUCCESSIVE GENERAZIONI. IRREVERSIBILITÀ SFRUTTAMENTO, OLTRE OGNI LIMITE, DI RISORSE NATURALI RIPRODUCIBILI CHE PORTA ALL'ESTINZIONE DI UNA DETERMINATA SPECIE CON CONSEGUENZE IRREVERSIBILI. RINNOVABILITÀ POSSIBILITÀ DI RICOSTITUIRE UNA RISORSA IN MODO NATURALE. SOSTITUIBILITÀ POSSIBILITÀ DI SOSTITUIRE UNA RISORSA CON UN'ALTRA.
OVVIAMENTE, PARLANDO IN TERMINI DI SOSTENIBILITÀ, LA SOSTITUZIONE DEVE ESSERE NELLA DIREZIONE DA FONTI NON RINNOVABILI A FONTI RINNOVABILI; DA RISORSE INQUINANTI A RISORSE NON INQUINANTI. FATTORI DI PRESSIONE TUTTO CIÒ CHE CONCORRE A MINARE LA STABILITÀ DELLO STATO STAZIONARIO (VEDI): INQUINANTI, USO DI RISORSE NON RINNOVABILI, RIFIUTI ETC. CONTABILITÀ AMBIENTALE ("ENVIRONMENTAL ACCOUNTING") MISURA MEDIANTE INDICATORI (MONETARI E NON) DEL VALORE DELLE RISORSE NATURALI E AMBIENTALI, AL FINE DI QUANTIFICARE I SERVIZI RESI DALL'AMBIENTE E I DANNI ARRECATI ALLO STESSO. SPESA DIFENSIVA AMBIENTALE LE SPESE MONETARIE SOSTENUTE DA UN SISTEMA ECONOMICO, IN UN DETERMINATO PERIODO DI TEMPO, PER PREVENIRE E CONTROLLARE IL DEGRADO AMBIENTALE, PRIMA CHE SI VERIFICHI, O PER ELIMINARLO, DOPO CHE SI È GIÀ VERIFICATO. VALORE DI OPZIONE È RIFERITO ALLA SCELTA DI NON USARE UNA RISORSA NATURALE.
ALLA SCELTA DEL NON USO È ASSOCIATA L'OPZIONE CHE CONSENTE DI POTER AGIRE IN FUTURO SECONDO UNA DOPPIA POSSIBILITÀ: DECIDERE DI UTILIZZARE LA RISORSA NEL MODO IN CUI È STATO SEMPRE FATTO, OPPURE UTILIZZARLA SULLA BASE DI NUOVE ESIGENZE. GRUPPI PRINCIPALI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE NELL'AGENDA 21 DI RIO DE JANEIRO VIENE DETERMINATA L'IMPORTANZA E LA NECESSITÀ DI RAFFORZARE IL RUOLO DI OGNUNO DEI SEGUENTI GRUPPI NON GOVERNATIVI NELL'INCREMENTARE LO SVILUPPO SOSTENIBILE: - LE DONNE; - I BAMBINI E I GIOVANI; - I POPOLI INDIGENI (O LE COLLETTIVITÀ LOCALI); - LE ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE (O.N.G. O N.G.O.); - LE AUTORITÀ LOCALI; - I SINDACATI; - IL MONDO DEGLI AFFARI E L'INDUSTRIA; - LA SCIENZA E LA TECNOLOGIA; - GLI AGRICOLTORI. ECONOMIA ECOLOGICA SETTORE DELLE SCIENZE ECONOMICHE CHE CONSIDERA CONGIUNTAMENTE LE RELAZIONI TRA SISTEMA ECONOMICO E AMBIENTE, ED AFFERMA LA NECESSITÀ DI COMPRENDERE TRA I FATTORI PRODUTTIVI DEL SISTEMA ECONOMICO (E DI VALUTARE) ANCHE I CAMBIAMENTI QUANTITATIVI E QUALITATIVI CHE INTERVENGONO NEL CAPITALE NATURALE. DIVERSITÀ BIOLOGICA INDICA LA DIVERSITÀ DELLE FORME VIVENTI E LA VARIETÀ DELLE SPECIE DI PIANTE, ANIMALI E MICRORGANISMI PRESENTI NEL PIANETA E CHE NE CARATTERIZZANO PROFONDAMENTE LA NATURA. BIODIVERSITÀ INDICA LA DIVERSITÀ DELLE FORME VIVENTI E