La famiglia. Una relazione antropologica

Appunto inviato da giusic20
/5

Approfondimento sulla posizione della chiesa riguardo al dibattito culturale sulla possibilità di riconoscimento civile delle unioni che non coincidono con la famiglia normalmente concepita (10 pagine formato doc)

“ La crisi dello stato sociale, il declino delle ideologie e lo sviluppo di nuove configurazioni famigliari ci hanno spinti a guardare la famihlia con occhi diversi, come gli antropologi e gli storici da tempo ci invitavano a fare” .


Ho citato questa considerazione della sociologa Catherine Bonvalet perché credo sia molto efficace e costituisca un ottimo punto di partenza per l’analisi dell’evolversi della famiglia, tra passato e presente.
Il 1975 segnò, specie in Italia, la nascita della famiglia moderna.
In quell’anno infatti ci fu  la”Riforma del diritto di famiglia”  che apportò modifiche tese ad uniformare le norme ai principi costituzionali.


Con questa legge venne riconosciuta la parità giuridica dei coniugi, venne abrogato l'istituto della dote, venne riconosciuta ai figli naturali la stessa tutela prevista per i figli legittimi, venne istituita la comunione dei beni come regime patrimoniale legale della famiglia (in mancanza di diversa convenzione), la patria potestà venne sostituita dalla potestà di entrambi i genitori, in particolare nella tutela dei figli. 



.